Alberti (Lega): "Anche in Toscana inciucio Pd-5 Stelle"

Il consigliere regionale: "I grillini in Commissione Bilancio si sono comportati come una forza di maggioranza, dando il loro soccorso giallo. Sono diventati tutto ciò che avevano giurato di distruggere. Italia Viva? Abbaia ma non morde. Aall'opposizione di questo Pd ci sono solo la Lega e il centrodestra"


(DIRE) Firenze, 17 dic. - "Quello che si è consumato oggi in commissione è lo stesso inciucio che Pd e M5s stanno portando avanti a livello nazionale. Coloro che hanno votato il Movimento devono sapere come si comportano i loro rappresentati nelle istituzioni: attraverso tutta una serie di atti stanno di fatto avallando la maggioranza". Lo afferma, in una nota, il portavoce dell'opposizione in Consiglio regionale, Jacopo Alberti (Lega), a seguito dell'approvazione degli atti di bilancio in commissione Affari generali che ha visto i pentastellati astenersi o esprimersi a favore dei documenti della maggioranza. "Si sono comportati - aggiunge - come una forza di maggioranza. Oggi abbiamo visto il 'soccorso giallo' dei grillini a chi governa la Regione. Quelli che dovevano rivoluzionare le istituzioni si sono allineati con coloro che dovevano combattere, sono diventati tutto ciò che avevano giurato di distruggere". Una dinamica che in qualche modo ricalca quella che ha portato alla nascita governo Conte bis. "E l'inciucio- sottolinea- ora lo stanno esportando da Roma a Firenze. Il Movimento- accusa ancora- e' diventato la stampella del Pd. Mi piacerebbe sapere se hanno chiesto a Rousseau prima di votare in questo modo gli atti del bilancio, vorrei sapere cosa ne pensano coloro che li hanno sostenuti, di questa alleanza di fatto che si e' vista oggi in commissione". 

Mentre i renziani, fa notare, "hanno dimostrato di abbaiare ma non mordere. Mi tocca dare ragione a Marras: era solo una questione di visibilità per Italia Viva. Chi sta all'opposizione vota sempre contro al documento finale sul bilancio. Ora è chiaro che all'opposizione di questo Pd ci sono solo la Lega e il centrodestra". (Cap/ Dire)

Redazione Nove da Firenze