Rubrica — Running

Al via domenica la prima Eco Maratona Pratese

La partenza alle 8.30 di domenica 16 settembre dalle Cascine di Tavola; previsti eventi anche per il sabato


Domenica 16 settembre si terrà la prima Eco Maratona Pratese: il programma della manifestazione è stato presentato stamani in Palazzo comunale da Raffaele Moccia, organizzatore dell'evento e presidente della Podistica Pratese, insieme al vice sindaco e assessore allo Sport Simone Faggi, all'assessore allo Sport del Comune di Quarrata Patrizio Mearelli, all'assessore allo Sport del Comune di Poggio a Caiano Fabiola Ganucci e alla campionessa mondiale di Muay thai e madrina dell'evento Emily Wahby.

Sono previsti tre percorsi: uno da 8 km aperto a tutti e a cui sarà possibile partecipare preregistrandosi anche in loco, la mezza maratona da 21.1 km e la maratona vera e propria da 42.2 km. La partenza per tutti e tre i percorsi è fissata per le 8.30 di domenica al parco delle Cascine di Tavola, dove è previsto anche l'arrivo e dove si svolgeranno le premiazioni; la maratona, che per il 70% si articolerà su strade bianche, attraverserà i territori di quattro comuni (Prato, Poggio a Caiano, Carmignano e Quarrata), portando i partecipanti a visitare luoghi dalla particolare valenza storico-ambientale come la Villa Medicea di Poggio a Caiano (che nello stesso weekend ospiterà la manifestazione "Assedio alla Villa"), il Parco Museo "Quinto Martini" di Seano, Villa La Magia a Quarrata, l'Oasi protetta "La Querciola" (dove è stato appena ristrutturato il Museo della Civiltà Contadina di Casa di Zela) e le risaie di Tavola.

Sono diverse le iniziative collaterali alla maratona che animeranno il parco delle Cascine durante le giornate di sabato e domenica: fra le 12 e le 17 di sabato si svolgerà una lotteria con ricchi premi fra cui un'auto, una bici elettrica, un collier con diamante e un orologio Locman, un soggiorno in Puglia e un buono spesa Conad, seguita da un Pasta Party, gratuito per i partecipanti regolarmente iscritti alla mezza maratona e alla maratona completa, che si terrà fra le 18 e le 21; per la giornata di domenica le iniziative cominciano alle 7, con un preriscaldamento musicale, seguito dalla partenza delle gare alle 8.30. Alle 10 si terrà una mini maratona di 1.5 km con partecipazione riservata agli studenti delle scuole del territorio: le scuole che avranno registrato il maggior numero di partecipanti si aggiudicheranno dei buoni spesa per materiali didattici.

Le premiazioni si svolgeranno dopo i primi arrivi della maratona e della mezza maratona di domenica, previsti per le 11.30 - 12 circa; i primi arrivati potranno aggiudicarsi, rispettivamente per la categoria femminile e la categoria maschile, collier con diamanti e orologi Locman, oltre che rimborsi spese e buoni Conad. Alle premiazioni, a cui sono stati invitati i rappresentanti delle istituzioni coinvolte, seguiranno le estrazioni dei vincitori della lotteria di sabato. Informazioni sulle modalità, sui costi e sugli omaggi previsti per l'iscrizione alle gare sono disponibili sulla pagina www.ecomaratonapratese.com.

"Questo evento, nato dopo più di due anni di preparazione e grazie in primis al contributo della Podistica Pratese, è finalmente realtà: speriamo che sia l'inizio di una nuova, bella tradizione per il territorio di Prato e dei Comuni a noi vicini" interviene il vice sindaco Simone Faggi.

"Per riuscire a realizzare questa manifestazione sarà necessario l'impegno di circa 300 volontari che siamo riusciti a coinvolgere grazie alla collaborazione delle altre associazioni del territorio - commenta Raffaele Moccia. - il percorso della maratona ha subito diverse modifiche prima di arrivare a quello attuale e definitivo: siamo riusciti ad organizzare un'Eco Maratona immersa nel verde ma che si svolge su terreno pianeggiante, cosa che caratterizzerà questo evento, essendo una prerogativa piuttosto rara. Il nostro obiettivo, per questi due giorni, è quello di far avvicinare tante persone, soprattutto giovani, allo sport, alla natura e alle bellezze che offre il nostro territorio."

"Sono fiera e felice di essere stata nominata madrina di questa manifestazione, che per me rappresenta la dimostrazione del potenziale che c'è sul nostro territorio sia a livello organizzativo e istituzionale che sportivo - conclude Emily Wahby. - Spero che questo evento sia un'occasione per far crescere e conoscere anche la disciplina che pratico, il Muay thai, al pubblico che parteciperà all'evento."

Redazione Nove da Firenze