Agenzia Entrate a corto di organico: corteo a Firenze

foto Agenzia Dire

Stamani in circa 400 a Firenze hanno sfilato dalla sede dell'agenzia, in via Santa Caterina d'Alessandria fino in via Cavour, sotto la prefettura


(DIRE) Firenze, 6 feb. - Carenze di organico ("in Toscana tre anni fa c'erano 2.400 dipendenti, quest'anno scenderanno sotto i 1.900") e accertamenti a rischio, "proprio mentre il governo ha messo in finanziaria un recupero di ulteriori 3 miliardi con la lotta all'evasione fiscale". Servirebbero, quindi, "assunzioni invece di chiudere gli uffici periferici", visto che "20 sono a rischio in regione". 

Dopo le assemblee dello scorso 23 gennaio, i lavoratori e i sindacati (Fp Cgil, Cisl Fp, UilPa, Unsa, Flp) dell'Agenzia delle Entrate e dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli proseguono la mobilitazione all'interno della vertenza nazionale. 

E stamani in circa 400 a Firenze hanno dato vita ad un corteo che dalla sede dell'agenzia, in via Santa Caterina d'Alessandria, è arrivato in via Cavour, sotto la prefettura, dove è stata ricevuta una delegazione dei manifestanti. I sindacati, quindi, hanno deciso di "proseguire nella mobilitazione e, se nei prossimi giorni non ci saranno risposte concrete del governo, si proclamera' una giornata di sciopero nazionale dei dipendenti del fisco".

(Dig/ Dire)

Redazione Nove da Firenze