Aeroporto di Peretola: la Regione vuole conoscere il piano industriale

L’Aula di palazzo del Pegaso ha approvato la mozione di Roberto Salvini (Gruppo misto), che impegna la Giunta a far luce sul futuro. Verso un impegno a sostegno dei lavoratori, 900 dipendenti e gli "stagionali"


Firenze – La chiusura dell’Aeroporto di Peretola di Firenze, rimasto operativo solo per le emergenze sanitarie dal 12 marzo 2020 – come da decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – ha portato il consigliere Roberto Salvini (Gruppo misto) a presentare una mozione, approvata dal Consiglio regionale, che impegna la Giunta a far luce sul piano industriale.


In particolare, la decisione di lasciare operativo solo uno scalo regionale a Pisa, ha portato alla cassa integrazione a zero ore, per un anno, per 900 dipendenti, tagliando fuori i lavoratori stagionali. Da qui l’impegno, rivolto all’esecutivo, per “chiarire il piano industriale dell’aeroporto di Peretola e per sapere quali provvedimenti siano previsti al termine del periodo di cassa integrazione”.

Redazione Nove da Firenze