Acqua: Firenze verso la gestione pubblica della rete idrica

La delibera di indirizzo approvata da tutti i sindaci durante la Conferenza territoriale dell’Autorità Idrica Toscana


L’assessore al bilancio Lorenzo Perra, al termine della Conferenza Territoriale 3 dell’Autorità Idrica Toscana che si è svolta stamani, si è detto “molto orgoglioso che l’idea di tornare ad una gestione pubblica dell’acqua, lanciata nelle scorse settimane dal sindaco Dario Nardella, sia stata fatta propria da tutti i Comuni”.

“Oggi è una giornata epocale – ha aggiunto Perra-. Tutti i sindaci di quest’area hanno scelto di andare verso la gestione in house del servizio idrico. Questo significa che al termine della concessione di Publiacqua l’azienda che gestirà acquedotti, fognature e depurazione sarà interamente toscana. L’obiettivo – ha commentato ancora Perra - è quello di mantenere le tariffe invariate per i prossimi 15 anni garantendo un elevato livello di investimenti per il rifacimento e la manutenzione della rete. L’acqua pubblica toscana inizia oggi, con l’approvazione della delibera di indirizzo, la formalizzazione del percorso e iniziamo a verificare la sostenibilità economica del progetto” ha concluso l’assessore. Quanto deciso stamani in Conferenza territoriale Firenze Prato Pistoia da tutti i sindaci dell’area più popolosa della Toscana verrà ora sottoposto all’assemblea regionale dell’autorità idrica competente in materia.

Redazione Nove da Firenze