Abbandona più volte rifiuti vicino ai cassonetti, beccato con la fototrappola

Castello: la Polizia municipale ha rintracciato e denunciato il titolare di una ditta. Rischia una multa fino a 26mila euro


Aveva abbandonato parti di arredo e materiale di tappezzeria vicino a una postazione dei cassonetti ma non ha fatto i conti con la Polizia Municipale che l’ha rintracciato e denunciato. Si tratta del titolare di una ditta individuato grazie alle immagini scattate da una foto trappola. Gli agenti del Reparto di Polizia Ambientale avevano infatti piazzato il dispositivo nei pressi di alcuni cassonetti in zona via Sestese-Castello dove erano avvenuti ricorrenti fenomeni di abbandono di rifiuti. E infatti dalle immagini hanno appurato alcuni scarichi illegali effettuati in diversi giorni nello stesso luogo. Da alcuni accertamenti è emerso che il veicolo utilizzato per il trasporto dei rifiuti (parti di arredo e materiale di tappezzeria) era sempre lo stesso. Il mezzo è risultato di proprietà di una ditta con sede a Firenze. Gli agenti hanno quindi convocato il titolare che è stato riconosciuto quale l’autore materiale degli abbandoni, come documentato dagli scatti della fototrappola. L’uomo è stato quindi denunciato per abbandono di rifiuti ai sensi del Testo Unico dell’Ambiente: rischia l’arresto fino a un anno e un’ammenda fino a 26.000 euro.

Redazione Nove da Firenze