Raffica di novità per le tariffe Ataf

Dalla Carta Agile 30 al doppio biglietto orario, dall'abbonamento "family" ad un mese in regalo per gli studenti, sono davvero tante le novità proposte dall'Ataf. Adesso la Provincia di Firenze dovrà decidere entro un mese se accettarle.


TRASPORTO PUBBLICO FIORENTINO — Cala il prezzo degli abbonamenti Ataf: è questa la principale novità del piano tariffario proposto dall’azienda alla Provincia di Firenze che, al termine della riunione odierna del comitato di gestione del contratto di servizio, ha espresso parere favorevole.
“Abbiamo voluto dare un segnale ai cittadini – dice il presidente di Ataf, Filippo Bonaccorsi –, le novità della proposta tariffaria che la Provincia ha approvato oggi sono rivolte soprattutto alle famiglie: tutti gli abbonamenti Ataf costeranno meno. È il nostro contributo per sostenere le famiglie colpite dalla crisi economica, oltre che un forte incentivo all’uso del mezzo pubblico”.
Con il nuovo formato della Carta Agile 30, che dà diritto a 35 corse al prezzo di 30 euro, una corsa singola da 70 minuti costa 0,86 euro con un risparmio di quasi il 30% sul costo del titolo di viaggio intero (1,20 euro). Obiettivi dell’operazione: orientare i viaggiatori verso titoli di viaggio elettronici, combattere la contraffazione attraverso formati difficilmente falsificabili e premiare i passeggeri fedeli.
Ataf inoltre regala un mese di viaggi gratis agli studenti che appartengono allo stesso nucleo familiare, prolungando la validità dell’abbonamento annuale a 13 mesi senza incrementi di costo. Nel caso in cui siano acquistati due o più abbonamenti da studenti della stessa famiglia si ha quindi diritto ad un mese di validità in regalo.
Per dare un ulteriore sostegno alle famiglie, in risposta al disagio provocato dalla crisi economica e per stimolare l’uso del mezzo pubblico, arriva l’abbonamento “family”: a partire dal secondo abbonamento annuale acquistato all’interno della stessa famiglia è previsto un sconto che aumenta all’aumentare del numero di abbonamenti acquistati.
Arriva anche il doppio biglietto orario, che contiene due tagliandi validi 70 minuti al prezzo di 2,40 euro, per offrire un’alternativa ai viaggiatori sporadici (che potranno così acquistare insieme il titolo di andata e ritorno) ed ottenere risultati positivi nella lotta all’evasione.
Per rispettare la privacy dei passeggeri, dagli abbonamenti agevolati per i redditi bassi sparirà il termine Isee (Indicatore della Situazione Economica Equivalente): con questa dicitura, infatti, si potrebbe associare l’abbonamento al bus con una carta di povertà creando un inutile imbarazzo ai possessori.
Novità, infine, anche per il Volainbus: il prezzo della navetta da e per l’aeroporto di Peretola passa da 4,50 a 5,00 euro e arriva anche il Volainbus andata/ritorno al prezzo di 8 euro (che garantisce uno sconto del 20%).
Come annunciato nei giorni scorsi, Ataf ha chiesto alla Provincia di Firenze l’autorizzazione per allungare la validità del biglietto orario da 70 minuti a 90 minuti, lasciando inalterato il prezzo unitario a 1,20 euro.
La Provincia ha trenta giorni di tempo per rispondere.

Redazione Nove da Firenze