Strage di Rignano: Renzi scrive al Ministro Mastella


“Come Presidente della Provincia, ma anche e soprattutto come rignanese, chiedo che sia fatta completa luce sulla strage del Focardo”. Con queste parole il Presidente della Provincia di Firenze, Matteo Renzi, ha annunciato l’invio di una lettera al Ministro della Giustizia, Clemente Mastella, sui fatti del 3 agosto 1944, quando, poche ore prima dell’arrivo degli Alleati, vennero uccise a colpi di mitra dai nazisti la moglie ebrea e la figlia di Robert Einstein, cugino dello scienziato Albert. “I cittadini di Rignano – afferma il Presidente della Provincia - aspettano ancora giustizia su questa pagina orribile della loro storia”. La lettera del Presidente della Provincia di Firenze al Ministro della Giustizia giunge dopo che la Centrale per le indagini sui crimini nazionalsocialisti di Ludwigsburg, in Germania, ha inviato alla procura di Frankenthal, nella regione della Renania-Palatinato, la conclusione di indagine sul massacro avvenuto nella villa del Focardo, nei pressi di Rignano sull' Arno. Secondo quanto ricostruito dallo storico italiano Carlo Gentile, a massacrare la moglie di Robert Einstein e sua figlia erano stati i soldati del 104/mo Reggimento Panzergrenadier della Wermacht, alcuni dei quali sono tutt' ora viventi. Per loro, la Centrale avrebbe ipotizzato i reati di uccisione di civile aggravati dall' odio razziale. "La strage della famiglia Einstein – aggiunge Matteo Renzi – rappresenta un monito per le generazioni future affinché mai debbano rivivere immani tragedie come l’Olocausto”.

Redazione Nove da Firenze