E’ tutto pronto per la XXIII Vivicittà Firenze Half Marathon


Firenze, 28 marzo 2006- La classica del podismo di primavera, si disputerà domenica 2 aprile. Il via, per la manifestazione organizzata dalla Uisp in collaborazione con l’Assessorato allo Sport del Comune e l’Assessorato allo Sport e alle Politiche Sociali della Provincia di Firenze, è fissato alle 9 da piazza Santa Croce, con l’arrivo sempre nella storica piazza al termine dei consueti 21 chilometri e 97 metri della mezza maratona. La manifestazione prevede anche un percorso non competitivo di 10 chilometri e la Tommasino Run, corsa di un chilometro circa destinata ai bambini (iscrizione gratuita). Sul percorso, per garantire il regolare svolgimento della manifestazione, saranno presenti più di 320 volontari, 25 vigili urbani e alcune pattuglie di carabinieri.
DIVIETI DI TRANSITO E DI SOSTA
Domenica 2 aprile, in occasione della XXIII Vivicittà Firenze Half Marathon, il percorso della gara sarà chiuso al traffico veicolare dalle 8,45 alle 11,15. L’ordinanza comunale, n.2006/M/02406, prevede inoltre che, da giovedì 30 marzo a lunedì 3 aprile, il transito e la sosta nella zona pedonale di piazza Santa Croce e di via Magliabechi sia consentito solo ai mezzi dello staff organizzativo della gara, mentre dalle 7 alle 14 di domenica 2 aprile il divieto di sosta, con rimozione dei veicoli, sarà esteso a tutta piazza Santa Croce, al tratto di via Magliabechi compreso fra Borgo Santa Croce e Corso Tintori e allo stesso Corso Tintori, nel tratto fra via Magliabechi e via dei Benci. Sempre domenica 2 aprile, dalle 7 alle 12, è previsto il divieto di sosta, con rimozione dei veicoli, su via Cavallotti, nel tratto compreso tra via della Fonderia (escluso spazio ciclomotori) e il numero civico 10, e in piazza Poggi, nel tratto compreso fra via San Niccolò e Lungarno Serristori, dal lato delle abitazioni, per lasciare spazio ai ristori per la gara. Saranno comunque rimossi tutti quei veicoli che dovessero intralciare il regolare passaggio della corsa.
IL PERCORSO
Il percorso della gara, studiato dall’organizzazione insieme all’Ufficio Mobilità del Comune e alla Polizia Municipale per ridurre i disagi per i cittadini, prevede quest’anno un circuito da ripetere due volte. La partenza è in via Magliabechi e successivamente il percorso si snoda in Corso Tintori, via dei Neri, via della Ninna, piazza della Signoria, via Calzaioli, piazza San Giovanni, via Roma, piazza della Repubblica, via Strozzi, via della Vigna Nuova, piazza Goldoni, Borgo Ognissanti, via Il Prato, via Magenta, via Montebello, via Curtatone, Lungarno Vespucci, ponte alla Carraia, Lungarno Soderini, Lungarno Santa Rosa, via della Fonderia, via Cavallotti, via Pisana, Borgo S. Frediano, via dei Serragli, Porta Romana, via Romana, via Maggio, ponte Santa Trinita, Lungarno Acciaioli, Ponte Vecchio, Lungarno Torrigiani, via de’ Bardi, piazza dei Mozzi, via dei Renai, via San Niccolò, piazza Poggi, Lungarno Serristori, ponte alle Grazie, via dei Benci. Da qui, la mezza maratona rientra su via dei Neri, per un secondo sul tracciato. Una volta arrivati su nuovamente Lungarno alle Grazie, gli atleti svoltano in piazza Cavalleggeri, Corso Tintori, via Magliabechi, sino a giungere all’arrivo in piazza Santa Croce. Il percorso di 10 chilometri prevede un solo giro del tracciato, mentre quello della Tommasino Run, circa un chilometro, prevede la partenza da via Magliabechi, poi Corso Tintori, via dei Benci, Lungarno alle Grazie, piazza Cavalleggeri, Corso Tintori e l’arrivo in via Magliabechi.

Redazione Nove da Firenze