Dal “ Franchi “ uno sguardo al campionato della Fiorentina


Dopo aver ottenuto finalmente la prima vittoria in campionato,cerchiamo di immaginare come sarà il lungo viaggio della Fiorentina nella serie cadetta. Due giornalisti sportivi e opinionisti di “lungo corso” quali Alberto Gori e Moreno Vaiani arrischiano , dalla tribuna stampa del Franchi, alcune ipotesi. Vaiani, navigato conoscitore della serie B, vede un campionato molto incerto, dove al di là delle favorite d’obbligo, quali Torino, Palermo Cagliari e Atalanta, ci sono otto – dieci squadre in grado di lottare per la promozione. Alberto Gori nota la “rivelazione “ Albino Leffe e sottolinea la forza del Cagliari , anche se avverte come la serie B abbia riservato ,anche in anni recenti particolari sorprese. Squadre , partite molto piano, hanno decollato nella seconda parte e hanno conquistato la promozione, mentre le cosiddette “ squadre rivelazione” delle prime giornate si sono trovate spesso nelle ultime giornate a lottare per non retrocedere. A proposito della Fiorentina, dopo aver sottolineato il buon secondo tempo e la buona prova di Graffiedi, dobbiamo augurarci un gioco diverso, una maggior sicurezza in difesa e forse qualcuno in grado di verticalizzare un gioco che è spesso troppo prevedibile ed evidenzia la mancanza di un play maker come il Longo della scorsa stagione o come un fantasista ,che Della Valle potrebbe acquistare a gennaio. Per il momento fanno ben sperare il progresso della squadra,almeno in termini di grinta e velocità, rispetto alle precedenti partite, la capacità dimostrata da Graffiedi, finalmente in un ruolo adeguato , di dialogare con i compagni e di trovare con facilità la porta, la confermata bravura del portiere Cejas, per tacere dell’eccezionalità di Di Livio e della capacità del bomber Riganò ,straordinario realizzatore anche in serie B. (AL)

Redazione Nove da Firenze