Il biglietto Ataf diminuira' di 3 centesimi di Euro


FIRENZE - Risparmio di tre centesimi di euro sul biglietto ordinario dell' Ataf, l' azienda di trasporto pubblico fiorentina, che verra' a costare un euro tondo dopo l' entrata in vigore della moneta unica europea. Cio' grazie all' arrotondamento praticato dall' Ataf sulle tariffe in euro, per cui il biglietto-base da 60 minuti scendera' di costo rispetto al valore di conversione della lira che si era attestato su 1,03 euro. Attualmente il biglietto orario costa 2000 lire, uno dei piu' alti d' Italia. Le nuove tariffe e l' immissione dei titoli di viaggio in euro sono state presentate dal presidente dell' Ataf Aldo Frangioni e dal direttore generale Renzo Brunetti.
Biglietti ed abbonamenti in euro saranno venduti nelle 1300 rivendite convenzionate con l' Ataf a partire dal 21 gennaio quando sara' maggiore la disponibilita' della nuova moneta tra gli utenti e ormai saranno smaltite le scorte dei biglietti con tariffa in lire. Mini-sconti, sempre nell' ordine di alcuni centesimi di euro, ci saranno inoltre sui titoli di viaggio da 3 ore (1 centesimo di euro di risparmio), da 24 ore (13 centesimi), e su quelli per i turisti da 3 e 7 giorni (rispettivamente tre e quattordici centesimi). Arrotondamenti verso l' alto sono stati invece decisi dall' azienda per tutte le categorie piu' importanti di abbonamenti mensili (pensionati, anziani oltre i 65 anni, studenti e pendolari), mentre lievi risparmi sono stati raggiunti per gli abbonamenti annuali (2 euro e 40 in meno) e semestrali (15 centesimi in meno).

Redazione Nove da Firenze