Il Premio Bacchino Sport (decima edizione) al Metastasio di Prato (giovedì 20 dicembre, ore 21,00)


Giovedì 20 dicembre (ore 21,00) al Teatro Metastasio, con l'assessore allo Sport Adriano Benigni nelle vesti di organizzatore e l'ex ciclista professionista e giornalista Rai Davide Cassani in quelle di conduttore della serata. Il Premio Bacchino Sport è nato nel 1991 per volontà dell'Amministrazione comunale e, annualmente, offre un riconoscimento a coloro che si distinguono per i risultati ottenuti a livello agonistico e nella promozione e diffusione della pratica sportiva. Dal '91 ogni Natale si compie la cerimonia di assegnazione del Premio Bacchino, che sin dalla prima volta è un'occasione per scambiarsi gli auguri e di incontro e riflessione per le federazioni, le associazioni, gli atleti, i tecnici, i dirigenti e per chi è vicino al mondo dello sport. Dalle prime edizioni il significato del Bacchino Sport è cresciuto, sono state istituite con gli anni 6 categorie di premi, che coprono l'intero mondo sportivo e i suoi protagonisti. Il premio alla carriera e all’atleta sono il giusto riconoscimento per l’impegno individuale, per i risultati agonistici e le vittorie ottenute, che spesso hanno onorato il nome della città in sede nazionale ed internazionale. Il premio alla migliore società e alla promozione sportiva è una ricompensa all’impegno costante, ai sacrifici sostenuti da coloro, che pur senza essere sotto le luci della ribalta, sono sempre presenti sul campo. Il premio fair play, che non sempre purtroppo è stato assegnato, è l’elogio per un gesto, un’azione, un comportamento encomiabile. Da poco tempo è stato istituito anche un premio allo sponsor, voluto per sensibilizzare e riconoscere un ruolo necessario e importante a sostegno dell’attività sportiva. L'edizione 2001 del Bacchino Sport prevede 3 nomination per ogni categoria. A ogni candidato sarà dato un riconoscimento ma soltanto il vincitore, in ogni categoria, riceverà il premio.
Durante la cerimonia ufficiale del Premio Bacchino Sport si esibiranno gruppi di danza e giocolieri di alcune scuole pratesi: Keynes-Gramsci, Livi, Copernico, Cicognini-Rodari, S. Niccolò, media Convenevole. Inoltre sarà presentato il filmato sullo sport giovanile a Prato realizzato, per l'assessorato allo Sport, da Massimo Smuraglia, regista della scuola di cinema di Prato intitolata ad 'Anna Magnani.

Redazione Nove da Firenze