730 precompilato: incontri nei quartieri di Firenze

Tutte le novità in una scheda pratica on line di Aduc, che aiuta a capire le modalità per la presentazione


Quest'anno i contribuenti potranno scaricare dal sito dell'Agenzia delle entrate il proprio 730 a partire dal 16 aprile 2018, con invio telematico possibile dal 2 Maggio al 23 luglio 2018, tutto tramite il sito dedicato.

Il Comune di Firenze, in collaborazione con l'Agenzia delle Entrate – direzione provinciale di Firenze, ha organizzato una serie di incontri nei quartieri di Firenze per spiegare ai cittadini la dichiarazione dei redditi precompilata. Cosa fare, come ricevere assistenza e tutte le novità 2018. Questi gli incontri programmati:

Quartiere 1 – Centro Storico

mercoledì 18 aprile alle ore 17,00

giovedì 10 maggio alle ore 17,30

Palazzo Cocchi in piazza Santa Croce, 1 – tel. 055 2767 619/602/628 – quartiere1@comune.fi.it

Quartiere 2 – Campo di Marte

venerdì 20 aprile alle ore 17,00

martedì 15 maggio alle ore 17,30

Villa Arrivabene in piazza Alberti, 1/a – tel. 055 2767 831/820 – quartiere2@comune.fi.it

Quartiere 3 – Gavinana Galluzzo

giovedì 19 aprile alle ore 17,30

martedì 22 maggio alle ore 17,30

Villa di Sorgane in via Tagliamento, 4 – tel. 055 2767 727/732 – quartiere3@comune.fi.it

Quartiere 4 – Isolotto Legnaia

martedì 17 aprile alle ore 17,30

giovedì 17 maggio alle ore 17,30

Villa Vogel in via delle Torri, 23 – tel. 055 2767 108/132 – quartiere4@comune.fi.it

Quartiere 5 – Rifredi

giovedì 26 aprile alle ore 17,30

giovedì 24 maggio alle ore 17,30

Villa Pallini in via Francesco Baracca, 150/p – tel. 055 2767 023/009 – quartiere5@comune.fi.it

L'Agenzia delle Entrate avvisa sui Social che "Dal 16 aprile potrete visualizzare la vostra dichiarazione precompilata, sia il modello 730 che il modello Redditi. Dal 2 maggio potrete modificarla e inviarla, fatta eccezione per il modello Redditi, che potrà essere inviato a partire dal 10 maggio. Anche quest’anno, tutte le informazioni utili sulla dichiarazione precompilata, dalle novità alle Faq, passando per guide e scadenze, le trovate sul nostro sito dedicato."

Aduc, attraverso la consulente Rita Sabelli spiega che "Della precompilazione si occupa l'Agenzia delle Entrate utilizzando i dati presenti nell'anagrafe tributaria (dichiarazioni precedenti), aggiungendovi quelli relativi agli oneri detraibili e deducibili trasmessi da terzi (interessi passivi mutui, premi assicurativi, contributi, etc.) e i dati contenuti nelle certificazioni dei sostituti di imposta relativi ai redditi da lavoro o ai trattamenti pensionistici (cud, ora “certificazione unica”). Dal 2016 sono scattate diverse novità. Sono presenti in automatico le spese sanitarie (grazie anche al “sistema tessera sanitaria”), le spese universitarie, quelle funebri e le quote di spesa relative agli interventi edilizi per i quali si può fruire delle detrazioni fiscali del 50% (ristrutturazione edilizia) o del 65% (interventi di riqualificazione energetica). Tra le novità più recenti la presenza delle spese per le rette degli asili nido e di altre spese per le quali la possibilità di detrazione è stata introdotta da normative del 2017 (spese per l’acquisto di alimenti medici, canoni locazione studenti universitari). Debutta anche la nuova tassazione con cedolare secca delle cosiddette locazioni brevi. La regola è la stessa degli anni scorsi: si può confermare il 730 così come lo si trova o si può correggerlo e/o integrarlo, direttamente online o tramite un intermediario (centro di assistenza fiscale, commercialista, proprio datore di lavoro abilitato)". Sabelli ricorda infine che "l'utilizzo del precompilato non è obbligatorio: è sempre possibile non fruirne e presentare il 730 tradizionale tramite un intermediario, compilandolo da soli o con l'aiuto dell'intermediario stesso. Informazioni e dettagli sulla scheda pratica 730 precompilato: una guida veloce per il cittadino".

Redazione Nove da Firenze