Consiglio Comunale di Firenze, ecco i 36 nomi. Razzanelli in bilico

Secondo i primi calcoli, la ripartizione dovrebbe dare 23 seggi al centrosinistra (22 più il sindaco), 10 al centrodestra, due alla sinistra e due ai Cinque Stelle. A Fratelli d'Italia due consiglieri anche se Forza Italia ha preso 13 voti in più?


Il giorno dopo lo scrutinio, arriva la prima proiezione reale sulla composizione del nuovo consiglio comunale. Che è composto di 36 membri, ai quali si aggiunge il sindaco, per un totale di 37. Secondo un calcolo fatto ieri mattina dagli uffici comunali in base alla legge elettorale vigente, la ripartizione dovrebbe essere questa:

23 seggi 

Sindaco Dario Nardella +

Gruppo PD: 19 consiglieri

Lista Nardella: 3 consiglieri


10 seggi

Umberto Bocci +

Lega: 6 consiglieri

Fratelli d'Italia: 2 consiglieri

Forza Italia: 1 consigliere


2 seggi

Antonella Bundu +

Firenze città aperta: 1 consigliere


2 seggi

Roberto De Blasi +

Movimento 5 Stelle: 1 consigliere


Quindi 23 consiglieri alla maggioranza di centrosinistra, dieci all'opposizione di centrodestra, due alla sinistra, due ai Cinque Stelle. 

Ecco, in base alle preferenze ottenute, i 36 nomi in dettaglio: 

PD: Cecilia Del Re, Sara Funaro, Andrea Vannucci, Federico Gianassi, Letizia Perini, Cosimo Guccione, Massimo Fratini, Nicola Armentano, Fabio Giorgetti, Massimiliano Piccioli, Alessandra Innocenti, Laura Sparaviglia, Benedetta Albanese, Enrico Conti, Luca Milani, Maria Federica Giuliani, Renzo Pampaloni, Patrizia Bonanni, Leonardo Calistri.

Lista Nardella: Alessandro Martini, Alessia Bettini, Mimma Dardano.

Centrodestra: oltre a Bocci, Federico Bussolin, Luca Tani, Antonio Montelatici, Michela Monaco, Emanuele Coccolini, Andrea Asciuti (Lega), Alessandro Emanuele Draghi e Francesca Lorenzi (Fratelli d'Italia), Jacopo Cellai (Forza Italia).

Sinistra: oltre alla Bundu, Dmitrij Palagi (Firenze Città Aperta).

Cinque Stelle: oltre a De Blasi, e Lorenzo Masi.

Ancora non c'è l'ufficialità, e prima di fare un bilancio preciso serve quella. Perché ad esempio pare curioso che Forza Italia, che ha preso 13 voti in più di Fratelli d'Italia (Forza Italia ha ottenuto il 4,25%, 7630 voti, Fratelli d'Italia il 4,24%, 7617 voti), abbia un consigliere in meno. D'altra parte, Francesca Lorenzi di Fratelli d'Italia ha preso 496 voti, Mario Razzanelli 343. La commissione elettorale sta lavorando, può darsi che qualcosa cambi. La prima proiezione, in ogni caso, è questa. Se Forza Italia ottenesse due seggi, entrerebbe Mario Razzanelli, secondo come preferenze in Forza Italia dopo Cellai. 

Redazione Nove da Firenze