Via Torre degli Agli: 88 nuove case popolari saranno pronte a giugno 2020

foto Agenzia Dire

Oggi il sopralluogo degli assessori Ceccarelli (Regione) e Vannucci (Comune di Firenze) con il presidente di Casa spa Talluri


(DIRE) Firenze, 29 nov. - Sopralluogo degli assessori alla Casa della Regione Toscana e del Comune di Firenze, Vincenzo Ceccarelli e Andrea Vannucci, al cantiere di via Torre degli Agli di Firenze, dove sono in corso di realizzazione 88 nuovi alloggi popolari. Gli assessori, assieme al presidente di Casa Spa Luca Talluri, hanno valutato l'avanzamento dei lavori, la cui fine è prevista per giugno 2020. Gli appartamenti in legno sono ad altissima efficienza energetica "nZEB" (ovvero consumo energetico quasi pari a zero) e vanno a prendere il posto del vecchio complesso (interamente demolito), realizzato nei primi anni cinquanta e composto da sei edifici per 64 case. Si tratta di "una grande opera di rigenerazione urbana. Questo cantiere è un modello di edilizia residenziale pubblica amica dell'ambiente: gli 88 alloggi avranno infatti consumi prossimi allo zero e molto ridotti rispetto ai consumi canonici dei normali condomini", ha detto Vannucci.

Ceccarelli ha parlato di "un intervento altamente innovativo, che la Regione ha finanziato con 11 milioni di euro. Al posto di un vecchio edificio degradato con 60 appartamenti vengono realizzati 88 nuovi alloggi su 6 piani, a bassissime emissioni, dotati di impianti ad energia solare, struttura in legno e tanti altri accorgimenti di ultima generazione". Palazzo Strozzi Sacrati, ha aggiunto, "negli ultimi cinque anni ha investito ben 120 milioni di euro sulla costruzione di nuovi alloggi popolari, puntando alla qualità e dal risparmio energetico oltre che alla quantità". La Toscana, conclude Ceccarelli, "destinerà all'edilizia popolare risorse importanti anche in futuro, circa 5 milioni per nuovi investimenti e 10 milioni all'anno finalizzati alla ristrutturazione degli alloggi di risulta, che cosi' potranno essere riassegnati. A queste risorse si aggiungeranno quelle nazionali, ora che la casa è stata finalmente reinserita tra le priorità del governo". Governo "che ha varato un piano casa da 800 milioni, dei quali ci aspettiamo che circa 50 vengano destinati alla Toscana".

(Dig/ Dire)

Redazione Nove da Firenze