Università: spaccio di droga nel chiostro della mensa

Controlli mirati della Polizia Municipale in Sant’Apollonia: due pusher denunciati, nei guai anche un cliente accusato di resistenza a pubblico ufficiale


Ancora un intervento della Polizia Municipale contro lo spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti del Reparto Antidegrado hanno effettuato un controllo mirato nel chiostro della mensa universitaria di Santa Apollonia in via Santa Reparata. Osservando la terrazza del chiostro gli agenti hanno notato uno scambio di droga/denaro tra due giovani. 

Entrambi sono stati fermati: il cliente, che aveva acquistato 1,12 grammi di marijuana, ha dato in escandescenze scagliandosi contro gli agenti che lo hanno bloccato e portato presso gli uffici della Polizia Municipale. 

Fermato anche lo spacciatore, un 20enne straniero che aveva nascosto sotto un bidone della spazzatura ulteriore sostanza stupefacente consistente (poco meno di 3, 78 grammi di hashish e 9,98 grammi marijuana). E un altro straniero che si trovava nel chiostro e che ha tentato di sbarazzarsi di 6 grammi di hashish gettandola dalla terrazza, droga recuperata dagli agenti. 

Tutti e tre sono stati denunciati: il giovane acquirente per resistenza a pubblico ufficiale, il 20enne pusher per spaccio, l’altro fermato per possesso ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Per i due stranieri è scattata anche la denuncia per violazione della legge sull’immigrazione. Le sostanze stupefacenti sono state sequestrate.

Redazione Nove da Firenze