Rubrica — LifeStyle

Tutto Sposi a Firenze tra wedding planner e stilisti

A Firenze matrimoni in aumento del 17,4%: oltre 700 le coppie italiane e straniere che nel 2018 hanno detto sì nella città dei Medici


 C'è ancora tanta voglia di fiori d'arancio tra i fiorentini. Nei primi dieci mesi del 2018, secondo i dati resi noti dal Comune di Firenze, è stato registrato un incremento del 17,4% dei matrimoni: le coppie che si sono promesse amore eterno sono state 612, mentre in tutto il 2017 erano state 521. 

Stabile il numero degli sposi stranieri che scelgono la città dei Medici per il giorno del loro sì: ad oggi sono 92, mentre nel 2017 erano state 95 (-3,1%). Rallentano invece le unioni civili: 33 contro le 87 dello scorso anno (-62,5%).

Il matrimonio si conferma dunque un evento che fa sognare, da preparare con almeno un anno di anticipo e al quale dedicare un budget che si aggira intorno ai 20mila euro. Come organizzare questo giorno speciale? Ce lo racconta la 26° edizione di Tutto Sposi, la manifestazione in programma alla Fortezza da Basso da mercoledì 31 ottobre a domenica 4 novembre, che vedrà riuniti tutti gli operatori del settore: oltre 100 espositori, tra atelier di vestiti, agenzie di viaggio, fioristi, fotografi, gioiellerie, catering e ricevimenti, pasticcerie, ristoranti, agriturismi, noleggio auto, tipografie, wedding planner, agenzie musicali e musicisti, wedding food truck e wedding handmade complements, mobilieri, arredamento e complementi.

Ecco le nuove tendenze che caratterizzeranno il 2019. Abiti effetto tattoo, con delicati fiori di pizzo che “decorano” la pelle della sposa, bouquet dai colori vivaci e cerimonie a tema, con un filo conduttore che caratterizza l'evento, dall'allestimento al menu, alle bomboniere. Lo stile della cerimonia spazia del greenery, con predominanza di elementi naturalistici, al new baroque, con dettagli che non passano inosservati, come giochi di luce e colori sgargianti. Molto gettonate le cerimonie che vengono pensate e realizzate sulla base di una passione, di un hobby dei due sposi o che richiamano il modo in cui si sono conosciuti. Per intrattenere gli ospiti, non ci sono limiti alla fantasia. Il taglio della torta rimane l'evento clou, ma non l'unico. Un must ormai irrinunciabile sono gli “angoli” riservati a piccole degustazioni: come quello del tè o quello, molto richiesto, di un triplice abbinamento che accontenta tutti: rum, sigari e cioccolato. Per chi punta tutto sul divertimento, invece, c'è l'angolo “Photo Booth”, un vero e proprio set fotografico con cornici, parrucche, accessori vari per regalare agli ospiti un ricordo informale.

Anche il menu si arricchisce e segue le nuove tendenze. Il chilometro zero conquista gli sposi che hanno voglia di offrire un banchetto in linea con una location naturale, campestre, mentre per chi opta per uno stile più deciso, c'è il sushi bar. Inoltre, anche il cibo diventa spettacolo: piace sempre di più l'idea di offrire pizze impastate e infornate davanti agli ospiti o porchette tagliate “a vista”, magari all'interno di simpatici food truck, i camioncini-chiosco che stanno spopolando.

Infine, la luna di miele: è ancora considerata il viaggio della vita. La meta preferita rimangono gli Stati Uniti con la Polinesia come “estensione mare”. Ma si sta sempre più affermando anche l'Asia, in particolare il Giappone in abbinamento con le isole Fiji o le Cook.

La 26° edizione di Tutto Sposi prenderà il via mercoledì 31 ottobre, alle 15. Dopo l'inaugurazione, si svolgerà il casting “Un volto da modella”: il concorso che servirà a selezionare la testimonial dell'edizione 2019.

Da giovedì 1° novembre e fino a domenica 4, sfileranno gli abiti da sposa dei migliori atelier che presenteranno le nuove collezioni 2019. Mentre venerdì 2 sarà la volta delle creazioni dei giovani stilisti che sono stati chiamati a disegnare il loro abito seguendo il tema di quest'anno: “Le nozze di rosa”. Mercoledì e giovedì, si svolgerà anche un'importante momento b2b con gli incontri tra gli espositori della fiera e 20 wedding planner internazionali che lavorano con l'Italia e la Toscana come destination wedding.

Infine, tutte le sere, wedding truck con varie proposte gastronomiche accoglieranno i visitatori come a un vero ricevimento di nozze.

«Come ogni anno Tutto Sposi offre una panoramica completa del mondo del wedding, anticipando le nuove tendenze e facendo incontrare gli operatori del settore per creare nuovo business» commentano Laora Mecaj e Roberto Giustini, organizzatori della manifestazione. «Il programma di questa 26° edizione si arricchisce di nuove iniziative che aprono le porte ai giovani stilisti e che rilanciano la Toscana come location ideale per nozze da sogno».

"Il turismo congressuale e in particolare il turismo legato al wedding – dice l'assessore al turismo del Comune di Firenze Cecilia Del Re – sono una risposta vincente contro il cosiddetto "turismo mordi e fuggi" che consuma la città per poche ore. Un turismo legato a fiere di qualità con un importante impatto economico per il territorio e che mette in moto un grande indotto, dai catering ai servizi agli alberghi".

Redazione Nove da Firenze