​Tramvia, sgravio Tari per tutte le attività interessate dai cantieri

Confesercenti: "I cantieri della Tramvia, che hanno inciso pesantemente su fatturato e volumi d’affari"


In Confesercenti viene valutata positivamente non solo l’entità delle risorse messe in campo, in quattro anni 2 milioni e 400.000 euro di sgravi Tari, di cui 500.000 solo quest’anno, ma anche l’elemento di semplificazione del provvedimento che riconosce, a tutte indistintamente le attività interessate dai cantieri, senza eccezione alcuna, lo sgravio forfettario dell’80%.

 “Mettiamo come sempre a disposizione i nostri professionisti ed uffici a tutte le attività economiche che potranno effettuare o rinnovare la richiesta di agevolazione TARI dell’80% per tutto il 2018, in quanto interessate dalla linea 2 e 3 della tramvia, in base alla delibera Perra approvata in questi giorni dalla Giunta ComunaleCi sembra necessario e doveroso per una associazione come la nostra,” commenta Santino Cannamela Presidente Confesercenti Città di Firenze.

A maggior ragione se, come in questo caso, si parla di imprese che sono state colpite, e non poco, dai cantieri della tramvia, che hanno inciso pesantemente su fatturato e volumi d’affariSi parla dunque di attività che per resistere e mantenersi in vita hanno dovuto moltiplicare i sacrifici, tagliare spese e personale, razionalizzare, e non poco, la propria dimensione imprenditoriale.”

A pochi giorni dall’approvazione della delibera il ringraziamento all’Amministrazione Comunale "per aver messo in campo, anche su nostra sollecitazione, tutte le misure necessarie ad alleviare la sofferenza delle imprese (con sconti Tari ma anche Cosap) ma anche alle attività in oggetto, proprio per aver saputo reagire all’impatto devastante dei cantieri e quindi aver contribuito in modo determinante a preservare parte del tessuto economico e commerciale della città”.

Redazione Nove da Firenze