Tramonto al Piazzale, lo show è ripreso. Ma per pochi

Senza turisti, larghi spazi vuoti sulla scalinata e lungo le balaustre


FOTOGRAFIE. Giovedì 21 maggio 2020, Piazzale Michelangelo, Firenze. L'ora del tramonto, saranno più o meno le 20,30. A primavera inoltrata, al termine di una giornata incerta ma conclusa con il sole. In tempi normali, sarebbero centinaia e centinaia le persone ammassate sulla scalinata e lungo le balaustre. Negli ultimi anni, si sa, il tramonto al Piazzale per i turisti è diventato un trofeo da esibire. Ma adesso turisti non ce ne sono.

In questa giornata no, non c'è calca né ci potrebbe essere. Le forze dell'ordine controllano con discrezione ma puntualità che non vengano fatti assembramenti, una delle regole d'oro in questo periodo di Coronavirus. Le persone non sono centinaia ma decine, forse in tutto un'ottantina e in gran parte fiorentini, anzi fiorentine o comunque italiane. Molte coppie di amiche, anche qualche trio con tanto di pizze da asporto mangiate sui gradini incantati. Tutto molto sobrio, regolare, armonico, vissuto con ordine e un senso intimo di stare vivendo un momento unico.

Antonio Patruno