Sicurezza in centro: a Santa Maria Novella Carabinieri h24

Numerosi i blitz ed i sequestri, ma servirebbero più poteri per essere maggiormente incisivi


I cittadini del centro storico hanno incontrato le forze dell'ordine durante un faccia a faccia in San Lorenzo. Tanti i controlli negli ultimi tempi anche ad opera del reparto antidegrado della Municipale, ma ai cittadini non basta. 
Nell'ex Convento Scuola di Santa Maria Novella, in arrivo un presidio dei Carabinieri aperto 24 ore.

Il Questore, i comandanti dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale hanno accolto cittadini e commercianti di San Lorenzo, ad un tavolo dedicato alla sicurezza.
Molte le richieste soprattutto in merito di presenza e controlli.
Il problema più grande sarebbe nella normativa giudiziaria che, di fatto, "lega le mani" ai tutori dell'ordine pubblico; da qui l'interessamento anche del sindaco di Firenze nella richiesta istituzionale di maggiore libertà di movimento e certezza della pena.  

"Nonostante le numerose denunce, all'Amministrazione e alla Polizia Municipale è stato riconosciuto un cambio di passo" commenta il presidente del Quartiere 1, Maurizio Sguanci che aggiunge "Pressanti le richieste dei cittadini alle forze dell'ordine di maggiore presenza. Bisogna fare e bisogna fare molto e bene. Segnali incoraggianti ci sono, ma è necessario che il legislatore riveda le leggi sulla certezza della pena".

Redazione Nove da Firenze