Sicurezza a Firenze: presta la moto a un poliziotto che arresta il ladro in fuga

Il ladro arriva in zona Gavinana a bordo di uno scooter rubato, e mette a segno almeno un paio di colpi su auto in sosta


Ieri sera, intorno alle 22.00, la Polizia di Stato ha arrestato un cittadino tunisino di 40 anni ritenuto responsabile di almeno un paio di furti su autovetture parcheggiate in piazza Gavinana.

Secondo quanto ricostruito, l’uomo sarebbe arrivato in zona a bordo di uno scooter di grossa cilindrata; poi, senza scendere dal veicolo, con tanto di casco integrale calzato, si sarebbe avvicinato ad alcune auto parcheggiate in via Coluccio Salutati, provandone ad aprire le portiere. Alla fine, arrivato in piazza Gavinana, uno dei tentativi è andato a segno e dopo aver rovistato nell’abitacolo di un “suv”, il 40enne ha aperto il bagagliaio del mezzo portando via un borsone.

Ma nel frattempo un residente aveva dato l’allarme al 113 e gli agenti delle volanti della Questura di Firenze hanno rintracciato il ladro non molto lontano dal luogo del delitto. Quest’ultimo era già alle prese con l’abitacolo di un’altra auto. Colto sul fatto il malvivente ha lanciato il casco a terra e si è dato velocemente alla fuga inseguito a piedi dai poliziotti.

In quel momento stava passando da quelle parti un motociclista che senza perder tempo ha prestato al volo la sua moto ad uno degli agenti: in pochi attimi il fuggitivo è stato raggiunto e agguantato in via di Ripoli.

La polizia ha successivamente scoperto che lo scooter utilizzato dall’arrestato era stato rubato lo scorso fine settembre sempre in zona Firenze Sud.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine e in Italia irregolare, è stato sottoposto anche a fermo di indiziato di delitto per la ricettazione del motociclo.

Redazione Nove da Firenze