"Roberto Cavalli", sfilata simbolica anti-trasferimento

Oggi pomeriggio vicino alla Fortezza mentre è in corso il vertice tra azienda, Confindustria e sindacati. Draghi e Donzelli (Fdi) chiedono l'intervento di Comune e governo


Il capogruppo di Fratelli d'Italia Alessandro Draghi ha partecipato alla manifestazione di protesta che si è tenuta oggi pomeriggio in Piazza Bambini e Bambine di Beslan (Fortezza da Basso).

Mentre si disputava un incontro in Confindustria tra sindacati e azienda, un centinaio di lavoratori non si sono rassegnati al trasferimento a Milano, ma hanno manifestato pacificamente, con una sfilata simbolica e indossando le mascherine in stile tipico "Cavalli".
"Il mondialismo e lo strapotere del mercato globale infliggono anche in questo caso un grave colpo all'economia locale: ai lavoratori in un momento di crisi come questo non è stata lasciata troppa scelta: o fare la valigie o andare a casa per sempre - dichiara Draghi -. Ancora più strano, come già ricordato in consiglio comunale durante l'approvazione della risoluzione, votata all'unanimità, credere che spostare la sede serva per sviluppare nuove "prospettive industriali" quando ultimamente numerose aziende hanno aperto i battenti nei comuni limitrofi”.
Sempre sul tema l'onorevole Donzelli, parlamentare fiorentino di Fratelli d'Italia era intervenuto a metà Maggio alla Camera dei Deputati portando alla luce il caso del trasferimento della storica sede dell'Osmannoro: "Chiediamo al Governo e alle isituzioni locali di intervenire in merito, molti di questi lavoratori hanno età e condizioni di vita che rendono impossibile un trasferimento - sottolineava Donzelli - per questo la richiesta suona come un licenziamento di massa mascherato, peraltro deciso con modalità scarsamente trasparenti”.

Redazione Nove da Firenze