Prato, record di nascite al Santo Stefano

Nati 14 bambini nelle ultime 24 ore: evento straordinario per l'ospedale laniero


Prato Voglia di vita all’Ospedale Santo Stefano. Un giorno di baby boom a Prato, nell’arco di 24 ore sono venuti alla luce 14 bambini: sei femmine ed otto maschi.

Una grande gioia per tutto il reparto di ostetricia e ginecologia che in questo momento di emergenza sanitaria ha assistito a questo evento straordinario.

Un grande lavoro svolto con cura ed attenzione da tutta l’èquipe di sala parto che ha assistito le mamme seguendo tutti i protocolli di sicurezza.

Dei 14 parti, dodici sono stati fisiologici e solo due sono avvenuti con taglio cesareo. Nove sono bambini di genitori italiani e cinque cinesi.

Il punto nascita del Santo Stefano è anche riferimento aziendale per accogliere le mamme positive al Covid-19. Il reparto di ostetricia è stato infatti rimodulato con l’allestimento di posti letto in stanze a pressione negativa che consentono di far partorire donne positive al Coronavirus in assoluta sicurezza.

Esprimo la gioia di tutto il team della Sala parto – ha commentato la dottoressa Anna Franca Cavaliere, direttore di ostetricia e ginecologia – abbiamo il privilegio di aiutare i bambini a venire al mondo. In un periodo in cui le notizie non sono confortanti per la pandemia in corso, l’annuncio di tante nascite è il messaggio più bello: la vita non si ferma ed è più forte di ogni cosa”.

Redazione Nove da Firenze