Rubrica — Mostre

Palazzo Pitti: 41 panchine in legno e cuoio per 123 posti in più a sedere

Novanta sono alla Galleria d'Arte Moderna che ne era sprovvista. Il direttore degli Uffizi Schmidt: "I nostri musei sono sempre più a misura delle persone"


In Palazzo Pitti sono arrivate 41 panchine nuove di zecca per rendere più confortevoli gli spazi del secondo piano dell’ex reggia e in particolare della Galleria di Arte Moderna. Si tratta di nuove panche in legno e cuoio, comode ma allo stesso tempo molto resistenti, dotata ognuna di ampio spazio per circa tre sedute. Trenta sono state collocate lungo il percorso della Gam, dove in precedenza non ve ne era nessuna; altre 11 nei pianerottoli dello scalone monumentale e negli spazi di distribuzione antistanti i musei al secondo piano di Palazzo Pitti.

Complessivamente, dunque, i visitatori dei musei del secondo piano di Palazzo Pitti hanno adesso a disposizione 123 nuovi posti a sedere.

Un passo avanti nella nostra missione di rendere i nostri musei sempre più a misura delle persone – commenta il direttore degli Uffizi Eike Schmidte in linea con l’operazione avviata agli Uffizi dove già sono stati installati centinaia di nuovi posti a sedere”. 

Redazione Nove da Firenze