Novoli: inaugurata la statua al sindaco Lando Conti ucciso dalle Br

Cocollini (Vice presidente del Consiglio comunale): “Il suo esempio sia di stimolo per i fiorentini”


A trentacinque anni dalla scomparsa è stata inaugurata presso il Palazzo di Giustizia a Novoli una statua di Lando Conti, ex sindaco di Firenze. Alla cerimonia ha partecipato, in rappresentanza del Consiglio comunale il vice presidente Emanuele Cocollini. “E’ importante nel periodo storico che stiamo vivendo ricordare Lando Conti. Un sindaco importante per la storia della nostra città e che è stato barbaramente ucciso dal terrorismo brigatista. La sua figura – ricorda il vice presidente del Consiglio comunale Emanuele Cocollini – deve essere, ancora oggi, di esempio e di stimolo tra coloro che sono impegnati nelle istituzioni. Speriamo che presto venga fatta giustizia, fino in fondo, e che venga fuori definitivamente la verità su quella tragica uccisione. Lando Conti è stato un primo cittadino che esaltava il dovere: dovere verso la Patria, dovere verso l’Umanità, dovere verso sé stessi. E mai come ora questo ritorno all’etica del Dovere si rende indispensabile. Che il ricordo di Lando Conti – ha concluso il vice presidente del Consiglio comunale Emanuele Cocollini – possa vivere nella memoria storica di Firenze e nel nostro animo di Italiani”.


Lando Conti, nato a Firenze il 1 novembre 1933, morì il 10 febbraio 1986 sempre a Firenze.

Redazione Nove da Firenze