Rubrica — Mostre

Narrazioni temporali

Cartavetra presenta gli ultimi lavori di due giovani artiste


Nello spazio espositivo Cartavetra in Via Maggio espongono Rosita D’Agrosa e Flavia Robalo, con la mostra Narrazioni Temporali fino al 14 gennaio 2017.

L’esposizione unisce due progetti artistici: Size 28 di Rosita D’Agrosa, di origini campane, e Viento en contra dell’argentina Flavia Robalo. Le loro opere sono legate all’idea del tempo che tutto trasforma, con le declinazioni a esso collegate, compreso la loro realtà vissuta al femminile.

Un modo di essere che Rosita D’Agrosa, giovane donna, trasporta sul suo lavoro enfatizzando la femminilità come una ricerca sulle diversità. E così lavora sulle pezze di stoffa che nel passato le donne usavano per tamponare il loro ciclo mestruale, dando una nuova connotazione alle piccole tele di cotone, una sottile elaborazione sulla creatività femminile, non solo fisica ma anche psichica. Continua la sua indagine sulla condizione femminile con un altro lavoro in tridimensione raffigurando delle mutande. Realizzate nei materiali più diversi, dalla tela leggerissima, ricamata con sottili fili di rame o impreziosite da pizzi, fino alla trama metallica e la carta modellata, le mutande sottolineano una natura femminile e un legame con il proprio corpo mutevole.

Viento en contra, di Flavia Robalo, rappresenta la leggerezza del corpo femminile e la sua lievità con una serie di opere scultoree di legno in equilibrio instabile quasi come se il loro baricentro non appartenesse alla forza di gravità terrestre. Baricentro di una realtà che corrisponde ad una ricerca sulla fantasia, sulle mille dimensioni del vento creativo. Le fanciulle leggere si lasciano circondare dalle folate di aria come in un abbraccio sensuale senza opporre resistenza ma cercando una nuova stabilità.

Narrazioni temporali

Espongono Rosita D’Agrosa e Flavia Robalo

dal 2 dicembre 2016 al 14 gennaio 2017

Cartavetra – Luogo per le Arti

Via Maggio 64r – Firenze 

Mostre — rubrica a cura di

E-mail: