Rubrica — Spettacolo

Morto a 92 anni Brunetto Salvini, teatro toscano in lutto

ph Facebook Radio Toscana

E' stato autore, attore e regista di vernacolo. Nel 2017 regalò alla biblioteca di Scandicci tutto il materiale documentario prodotto nella sua lunghissima carriera. Il cordoglio di colleghi e amici


Lutto nel mondo del teatro toscano: è morto oggi 25 novembre all'età di 92 anni Brunetto Salvini, volto noto soprattutto nell'area fiorentina ma non solo. Nel maggio 2017 Salvini che era autore, attore e regista di teatro in vernacolo donò alla Biblioteca di Scandicci, come leggiamo nel sito del Comune fiorentino, il materiale documentario prodotto nella sua carriera assieme alle opere della figlia Lucilla, anch’essa artista di rilievo scomparsa prematuramente. Tra i materiali 89 copioni, 108 tra cd, dvd e cassette vhs, 13 cd di musica popolare toscana, 82 locandine, manifesti, opere grafiche e oltre un centinaio di fotografie della carriera dei due artisti. 

Molte le testimonianze di cordoglio diffuse in queste ore da colleghi e amici. Ne riportiamo alcune.

RADIO TOSCANA. "Oggi la Toscana perde un grande artista e un grande uomo! Ciao Brunetto Salvini maestro dei più grandi comici toscani. Per qualche anno è stato uno di noi a Radio Toscana e ci ha regalato tante risate. Riposa in pace Maestro ❤️"

ALESSANDRO MASTI. "Ciao caro Brunetto il dolore è meno forte pensando che stai riabbracciando tua moglie e tua figlia...dai un bacione anche da parte nostra a Lidia e Lucilla...e mi raccomando sotto con le battute c'è da far ridere un monte di gente meravigliosa lassù ♥️"

RICCARDO AZZURRI. "....andavo alle elementari quando tu venivi in classe a raccntarci storie per cui rimanevamo incantati a bocca aperta.....ho recitato da bambino al Teatro Oriolo sotto la tua regia.....con te Brunetto Salvini se ne va’ ma resta immutata la tua memoria di grande attore Fiorentino di una generazione di grandi talenti........buon viaggio...."-

ROBERTO ANDRIOLI. "Oggi ci ha lasciato Brunetto Salvini, attore, autore, brillante uomo di spettacolo. Uno straordinario esempio della migliore fiorentinità. A lui devono molto celebri personaggi come Leonardo Pieraccioni, Carlo Conti e tanti altri artisti fiorentini e toscani. In lui hanno trovato un Maestro e un amico giovani talenti come Gianmaria Vassallo. Personalmente lo ricordo con affetto e stima. Buon viaggio Brunetto. Era impossibile non volerti bene".

MARCO PREDIERI. "Oggi se ne va un altro pezzo di Firenze. L'amico, attore, autore... Brunetto Salvini".

GIANMARIA VASSALLO. "Mentre il mondo adesso sta salutando il grande Maradona, il mio pensiero va a un nonno importante per la mia vita ... nonno Brunetto! A 18 anni Brunetto Salvini vide uno dei miei primi spettacolini acerbi e da lì mi prese sotto la sua ala, dandomi materiale da studiare e su cui lavorare insieme a lui, accompagnandomi in tantissime avventure in cui la mia gavetta si vantava entusiasta della sua presenza. Era un nonno a tutti gli effetti, cenavamo insieme, pranzavamo al circolo del tennis e quando lasciò la sua dimora per trasferirsi in una residenza di anziani, mi dette la chiave del suo “archivio”, pieno di tantissima roba, copioni del vernacolo canzoni poesie libri e molto altro, e senza tanti preamboli mi disse: “Ho bisogno che questa roba abbia un prosieguo, prendila! ”Sei nel mio cuore Brunettino ... sto sfogliando il libro che abbiamo scritto insieme nel 2014, e se prima serviva a tirarmi su il morale, oggi quella copertina mi mette tanta tristezza addosso!".

LEONARDO SCUCCHI. "Con questo bell'omino ho avuto occasione di lavorarci molto, e siamo diventati amici, nonostante la differenza di età. Abbiamo fatto cose anche "importanti" (film, fiction, e tanto teatro), ma lo voglio ricordare con una cosa piccola piccola che ben lo rappresenta, per l'entusiasmo con cui trasferiva la sua esperienza ai "suoi" ragazzi delle scuole.Con Brunetto Salvini se ne va un pezzo della storia del teatro, e non solo...Buon viaggio Brunetto, e adesso corri, che Lucilla e Lidia ti stanno aspettando!".

CRISTIANO MILITELLO. "Sei andato via lo stesso giorno di un altro fuoriclasse. Ti ho - e mi hai - voluto tanto bene. E' stato un onore e un piacere condividere lavori, kilometri e tempo con te. Ciao Brunetto, grande attore, grande persona".

AGGIORNAMENTO. 

I funerali di Brunetto Salvini si sono tenuti venerdì 27 novembre alle 15.00 presso il Teatro Everest in via Volterrana, 4 Firenze (località Galluzzo). 

Redazione Nove da Firenze