Maxi multe in zona Novoli

Controlli degli agenti a chi circola in moto, o scooter senza patente e assicurazione. Bus turistici: 17 verbali in un’ora e mezzo con una ‘app’ per scovare i furbetti


Mattinata di controlli, ieri, per gli agenti del distaccamento di Rifredi al lavoro per garantire la sicurezza stradale per le vie fiorentine. Intorno alle 8:30 in Viale Redi hanno controllato il conducente di un motociclo, un 53enne peruviano residente a Firenze. Dagli accertamenti l'uomo risultava privo di assicurazione e revisione, quindi è stato sanzionato con un verbale da 849 euro per guida senza copertura assicurativa e con uno da 169 euro per mancanza di revisione. Il veicolo è stato sequestrato e portato in depositeria. Poco più tardi, in via di Novoli, la pattuglia ha controllato un ciclomotore con a bordo due donne peruviane, condotto da una 45enne residente a Firenze. La donna è stata sorpresa alla guida del mezzo senza patente perché mai ottenuta, e quindi è stata sanzionata con un verbale da 5.000 euro. Il veicolo è risultato inoltre privo di assicurazione e revisione, quindi la donna dovrà anche pagare un verbale da 849 euro e uno da 169. Il veicolo è stato sequestrato, portato in depositeria e sottoposto a fermo per 3 mesi. Infine, intorno alle 11.30, gli agenti hanno eseguito degli accertamenti in viale Guidoni su un conducente 26enne peruviano residente a Firenze a bordo di un ciclomotore. Anche lui circolava senza patente perché mai conseguita, per cui è scattato il verbale da 5.000 euro con fermo del veicolo per 3 mesi. Alla moglie proprietaria del ciclomotore è stato invece elevato un verbale per incauto affidamento del veicolo e dovrà pagare 389 euro.

17 multe a pullman turistici in un’ora e mezzo perché non avevano pagato il permesso per l’accesso al centro e una denuncia al conducente di un autobus perché aveva esposto un permesso contraffatto: è questo l’esito di recenti controlli da parte di una pattuglia del distaccamento di Zona Centrale. Gli agenti hanno redatto i verbali per alcuni pullman che non erano in regola con l’accesso alla ZTL fiorentina (81 euro a verbale). La Sas richiederà in seguito ai trasgressori il pagamento del doppio della tariffa del permesso. Gli agenti hanno inoltre eseguito degli accertamenti sul Lungarno Pecori Giraldi per un permesso il cui aspetto non convinceva la pattuglia: dopo aver esaminato accuratamente il cartoncino esposto da un conducente 44enne polacco, gli agenti si sono accorti che il permesso esposto era falsificato. L’uomo è stato quindi denunciato per falsificazione di autorizzazione e adesso rischia la reclusione da 2 mesi a 1 anno. Le pattuglie della Zona centrale da inizio anno hanno controllato 931 bus e ne hanno sanzionati 416. Per i controlli viene utilizzata un’apposita app sullo smartphone collegata al terminale del checkpoint dei bus turistici di SAS che registra ogni tipo di pagamento anche online in tempo reale. Gli agenti inseriscono la targa del mezzo nella app e hanno quindi informazioni immediate sulla regolarità dei pagamenti. Questo controllo viene effettuato su veicoli in sosta ma anche in transito.

Redazione Nove da Firenze