Maturità, arriva la doppia prova: ecco cosa cambia per l'esame più temuto

Gli studenti sorteggeranno il materiale oggetto del colloquio orale


Il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Marco Bussetti, con un video diffuso su Facebook annuncia ai maturandi che dovranno affrontare due materie nella seconda prova: latino e greco per il liceo Classico, matematica e fisica allo Scientifico, discipline turistiche e aziendali e inglese per l'Istituto tecnico per il turismo e così via, ad eccezione degli indirizzi in cui la disciplina caratterizzante è una sola.

La novità della maturità 2019 introdotta dal decreto legislativo 62 del 2017 che ha riformato l'Esame.
Ci saranno Latino e Greco per il Liceo Classico, Matematica e Fisica allo Scientifico, Scienze umane e Diritto ed Economia politica per il Liceo delle Scienze umane - opzione economico sociale, Discipline turistiche e aziendali e Inglese per l’Istituto tecnico per il turismo, Informatica e Sistemi e reti per l’Istituto tecnico indirizzo informatica, Scienze degli alimenti e Laboratorio di servizi enogastronomici per l'Istituto professionale per i servizi di enogastronomia. 
Le prove scritte, da quest'anno, saranno corrette secondo griglie nazionali di valutazione diffuse a novembre. Sono già state individuate le discipline affidate ai commissari esterni.

Debutteranno anche le simulazioni nazionali che inizieranno a partire da febbraio. La prima prova scritta simulata si terrà il 19 febbraio e il 26 marzo, la seconda prova scritta il 28 febbraio e il 2 aprile

Il colloquio orale resta pluridisciplinare. La commissione propone agli studenti di analizzare il materiale ed il giorno della prova, per garantire la trasparenza, saranno gli stessi studenti a sorteggiare il materiale.
Durante l'orale i candidati esporranno le esperienze di alternanza scuola-lavoro svolte e le attività fatte nell’ambito di 'Cittadinanza e costituzione'.

Redazione Nove da Firenze