Livorno: allerta meteo codice giallo per pioggia e temporali

Dalla mezzanotte alle 15 di giovedì 19 settembre. Le raccomandazioni del Comune ai cittadini


Livorno, 18 settembre 2019Il Centro Funzionale di monitoraggio meteo della Regione Toscana ha emesso in data odierna un bollettino che prevede una criticità con codice giallo (stato di vigilanza) per tempo perturbato e possibilità di forti temporali, con rischio idrogeologico idraulico del reticolo minore, sulle aree costiere della Toscana per la giornata di domani, giovedì 19 settembre. Livorno, lo ricordiamo, appena due anni fa (nel settembre 2017) fu colpita da una tragica alluvione.

La previsione è valida dalle ore 00 di giovedì 19 settembre fino alle ore 15 sempre di giovedì 19 settembre.

Il codice giallo contempla la possibilità di eventi circoscritti, anche intensi, di difficile localizzazione e previsione temporale.

In questi casi l’Amministrazione comunale segue attentamente l’evoluzione delle condizioni rapportandosi con i propri servizi tecnici (in particolare la Protezione Civile), la Polizia Municipale e il volontariato, al fine di attivarsi in caso di intensificazione delle criticità.

Raccomandazioni alla cittadinanza

In caso di forti piogge la Protezione Civile consiglia ai cittadini di alzare il livello della normale prudenza e osservare i seguenti accorgimenti:

  • Evitare l’attraversamento di strade inondate e sottopassi qualora appaiano allagati in quanto la profondità e la velocità dell’acqua potrebbero essere maggiori di quanto non appaia.
  • La forza della precipitazione potrebbe far uscire dalla loro sede i tappi dei tombini: fare attenzione alla circolazione anche in strade poco allagate.
  • Prestare attenzione a percorrere le strade dove l’acqua si è ritirata perché potrebbero esserci pericoli.
  • Evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, e sopra ponti e passerelle.
  • Porre delle barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello stradale, come cantine e box sotterranei.

Redazione Nove da Firenze