Terremoto, due lievi scosse a Castellina in Chianti

terremoto

Sono state rilevate in tarda serata e nella notte a 8 e 7 km di profondità. La Regione aumenta i controlli sul rischio sismico. Costituito un comitato tecnico


Un leggero terremoto di magnitudo ML 2.0 è avvenuto a circa 6 km sud est di Castellina in Chianti (Siena), ieri in tarda serata ad una profondità di 8 km. Un altro leggero terremoto, di magnitudo un po' superiore, ML 2.6, è poi avvenuto a 7 km a sud sempre di Castellina nella notte, ad una profondità di 7 km.

Intanto, ieri è stata riformulata la legge toscana in materia di riduzione e prevenzione del rischio sismico. Il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza le modifiche per garantire una visione ancora più strategica del territorio e un monitoraggio costante su difese passive (qualità degli edifici pubblici e privati) e analisi degli investimenti messi in campo.

Il breve articolato (sette articoli in tutto), illustrato dal presidente della commissione Ambiente, Stefano Baccelli, introduce due significative novità rispetto alla normativa vigente (58/2009): la costituzione di un comitato tecnico consultivo e la redazione di un documento operativo sul rischio sismico.

Secondo quanto spiegato dal presidente, l’organo di consulenza tecnica sarà composto da esperti di università toscane, ingegneri e geologi. Il comitato sarà a supporto della Giunta per le analisi ritenute necessarie in termini di prevenzione e riduzione del rischio sismico. Il documento operativo sarà invece strumento per una programmazione ancora più efficiente ed efficace in termini di investimenti sul territorio, obiettivi e priorità.

Redazione Nove da Firenze