L'Asl: attivato il rischio clinico aziendale per il decesso del giovane disabile

L'Azienda Usl Toscana Centro: "Un improvviso malore lo ha portato al decesso, nonostante le manovre rianimatorie, nel pronto soccorso del Santa Maria Nuova"


L’Azienda Usl Toscana Centro nell’esprimere sentita vicinanza alla famiglia del giovane disabile deceduto nel pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Nuova nella serata di lunedì scorso, informa che "è stato attivato il Rischio Clinico aziendale.

Il giovane, infatti - si legge in una nota - era ancora all’interno della struttura di emergenza e urgenza (dov’era giunto per un trauma), quando è stato colto da un improvviso malore che lo ha portato al decesso, nonostante le manovre rianimatorie.

Il direttore del pronto soccorso ha così prontamente inoltrato la segnalazione al Rischio Clinico aziendale che, a sua volta, ha attivato la procedura di pre-analisi dalla quale non sono emerse criticità clinico-assistenziali.

L’Azienda ha comunque deciso di dare seguito alla procedura e, quindi, di analizzare il caso attraverso la metodologia del Rischio Clinico che prevede il coinvolgimento di tutti gli operatori sanitari che erano presenti in pronto soccorso quando il giovane è morto".

Redazione Nove da Firenze