"Ippica, riaprire presto o il nostro mondo sparirà"

Appello al ministro Bellanova del Presidente Federippodromi Pautasso


(DIRE) Roma, 2 mag. - "Facciamo un appello al Governo, in special modo al ministro delle politiche agricole e forestali Teresa Bellanova, affinché anche per il mondo dell'Ippica venga predisposta la riapertura. Il nostro è un settore già duramente colpito da una crisi globale, aggravata da alcune decisioni dei mesi scorsi del Governo e degli Enti Locali, e rischia così di ricevere il colpo di grazia. In molti ippodromi l'attività di preparazione dei cavalli non si è mai fermata, ed è assolutamente necessario far ripartire subito il calendario delle competizioni, fosse anche a porte chiuse. In questo caso infatti negli ippodromi che come Capannelle sono centri di allenamento, ai fini del rispetto delle disposizioni per il Covid19, non ci sarebbe alcuna differenza con l'attuale attività. Fate presto, oppure gli Ippodromi non riapriranno più. E se muore l'ippica, sparirà tutto anche il mondo che ci gira attorno". Così l'ingegner Elio Pautasso Presidente di Federippodromi (Gestori Ippodromi) e Direttore generale Hippogroup Roma Capannelle concessionario dell'Ippodromo Capannelle di Roma.

Redazione Nove da Firenze