"Il futuro è un nostro diritto": imprese in piazza oggi alle 18 a Firenze

Tra poco in piazza Repubblica iniziativa Confesercenti. Attesi il governatore Giani e l'assessore Marras


L’ultima chiusura imposta dal DPCM è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Gli imprenditori della Confesercenti del settore, volendo anche dar voce a chi già da tempo è colpito e non riesce a rialzarsi, come negozi, guide, agenzie, alberghi, commercio su aree pubbliche, si ritrovano oggi 26 ottobre in Piazza della Repubblica a Firenze, per dimostrare l’angoscia e l’insoddisfazione per misure prese senza confronto e contro il parere delle Regioni. 

"Tutti insieme alle 18.00 - recita una nota -, significativamente proprio nel momento in cui una serie importante di aziende dovranno chiudere. Bar e ristoranti, certo, ma anche cinema, teatri, palestre, centri benessere e piscine, e attività culturali, che pure stavano rispettando le norme che lo stesso governo aveva emanato. Non sarà solo un momento per una legittima protesta, ma avanzeremo proposte e richieste specifiche".

Hanno assicurato la loro presenza l’Assessore regionale alle attività produttive Leonardo Marras e il Presidente della Regione, Eugenio Giani.

Redazione Nove da Firenze