Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo martedì 2 aprile

E' stata indetta dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite. A Firenze una manifestazione. Alla BiblioteCaNova illuminata di blu presentazione del libro ‘Favole per Irene’. A Pistoia un convegno formativo in sala Maggiore. Seminario formativo a Lucca


E' la 12^ edizione della Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo. Martedì 2 aprile dalle strade di Firenze partirà un segnale chiaro: i tempi sono maturi per uscire fuori, per farsi vedere, in tanti, colorati, rumorosi, forse anche un po' strani. Persone fragili, a volte molto fragili, persone strane, a volte molto strane, ma persone. Finalmente le famiglie e le associazioni toscane di autismo hanno deciso di essere unite nel rivendicare la voglia di vivere la vita. A guidare il corteo sarà Marco Cavallo la storica scultura, realizzata a Trieste nel 1973, che come quarantasei anni fa fu simbolo della liberazione e della lotta etica, sociale, medica e politica a favore della legge sulla chiusura dei manicomi, oggi si fa portavoce dell’autodeterminazione delle persone con disabilità intellettiva. Le persone con autismo e disabilità intellettiva non possono più essere ignorate. Appuntamento dalle ore 9 in piazza S.M.Novella.

In occasione delle celebrazioni il Quartiere 4 e Asa Onlus, Associazione Sindromi Autistiche, organizzano una presentazione del libro ‘Favole per Irene’ (Sarnus, 2018), che si svolgerà martedì 2 aprile, alle 18, presso la BiblioteCaNova Isolotto (via Chiusi), per l’occasione illuminata di blu, il colore simbolo dell’autismo. La manifestazione ha il patrocinio di Virginia Iorga Onlus per Reteculture. Nel corso della serata ci saranno letture a cura dell’attore Massimo Blaco. All’iniziativa parteciperanno il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni, l’assessore al Welfare Sara Funaro e il presidente di Asa Patrizio Batistini. Conduce l’incontro il giornalista Giancarlo Passarella. La Strega Buggerona, lo Zampacchione Giallo, la Bolla Gedeona: sono alcuni degli incredibili personaggi protagonisti delle ‘Favole per Irene’ di Enrico Zoi, giornalista e scrittore, che ha raccolto nel volume sei storie dedicate alla figlia Irene, classe ’91.

“Sono molto curiosa - racconta oggi Irene - quando ero bambina volevo sempre sapere qualcosa di più, qualcosa di mai sentito. E il babbo era sempre pronto a inventare nuove fiabe”. Autore delle illustrazioni è il fratello di Irene, Filippo, giovane adulto rientrante nello spettro autistico dalle grandi doti artistiche. Nato nel 1996, ha già all’attivo alcune mostre personali e collettive, tra cui la mostra itinerante ‘L’arte risveglia l’anima’, attualmente visitabile a Torino fino al 14 aprile, presso la Sala Mostre della Regione Piemonte.

“Quello del 2 aprile in BiblioteCaNova, al di là dell’occasione del libro - spiega il presidente di Asa Batistini -, sarà un momento importante per stare insieme e sensibilizzare sull'autismo. Come Asa, accanto ai tanti progetti, alcuni già operanti, altri in via di partenza, con riconoscimenti importanti pure dalla Regione Toscana, abbiamo scelto di percorrere anche la strada della fantasia e della lettura: per comprendere come un problema possa trasformarsi in una risorsa e aiutare le molte famiglie, sempre di più (siamo a 3 nati su 100 rientranti nello spettro delle sindromi autistiche), coinvolte in questa storia, ad uscire dal guscio e a trovare la retta via per i propri figli. Ringraziamo il Quartiere 4 e la BiblioteCaNova, che ci hanno dato questa opportunità”.

A Pistoia alle 16.30 nella sala Maggiore del Palazzo comunale si terrà il IV convegno formativo sul tema. Organizzato dagli assessorati all´educazione e formazione e alle politiche di inclusione sociale, la giornata si rappresenta come un momento di informazione e sensibilizzazione sui percorsi d´inclusione e partecipazione necessari per garantire alle persone con autismo una vita piena e soddisfacente come quella di chiunque altro. L´incontro avrà inizio alle 16.30 con il saluto del sindaco e dell´assessore all´educazione e formazione. A seguire interverrà la logopedista della Fondazione Stella Maris Barbara Cerri per presentare il libro ComunichiAmo nello Spettro, con la partecipazione di Fabrizio Bertini. Saranno presenti anche il pedagogista e regista della compagnia Mayor Von Frinzius di Livorno Lamberto Giannini e Marianna Sgherri che parlerà del “teatro come linguaggio che esalta l´anomalia”. Il convegno sarà moderato dall'assessore alle politiche di inclusione sociale e tutela della salute. Agli intervenuti verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Come ogni anno in molte città italiane e del mondo, a testimonianza della vicinanza della comunità alle persone con autismo e alle loro famiglie, il loggiato del Palazzo comunale sarà illuminato di blu nelle ore serali di lunedì 1 e martedì 2 aprile. Per informazioni chiamare il numero 0573 371820, e-mail: m.matteoni@comune.pistoia.it

Un seminario dal titolo “Autismo: una questione aperta. I nuovi orizzonti neuroscientifici ” si trova all’interno del convegno nazionale “Psichiatria riabilitativa: una rete per il futuro” in programma al Real Collegio di Lucca il 4 e 5 aprile. Il Convegno è promosso a favore delle persone con disturbi mentali, per stimolare gli enti, le istituzioni, le associazioni interessate a cooperare maggiormente per costruire insieme reti d’interventi sempre più orientati alla prevenzione, all’inclusione educativa e ad una più appropriata riabilitazione, sin dalla prima infanzia. La riabilitazione resta l’intervento cardine dell’agire in psichiatria. Tale funzione centrale per essere efficace necessita di una rete di competenze e di contatti tra Agenzie che concorrono nel dare felice destino agli esiti, e l’incontro vuole stimolare enti e imprese sociali a riprogettare e riprogrammare reti d’iniziative culturali, scientifiche, professionali e formative che, dopo quarant’anni, contribuiscano ad animare e tenere vivo lo spirito sociale della legge 180, e contribuire a rendere effettivi i principi e i propositi che l’hanno promossa.

Redazione Nove da Firenze