Rubrica — Editoria Toscana

Giorgio La Pira e Aldo Moro a 40 anni dall'uccisione

Incontro, a Firenze, dedicato al rapporto epistolare tra i due statisti


Firenze – Il prossimo venerdì 4 Maggio dalle 18, nell’Accademia toscana di scienze e lettere “La colombaria” di via sant’Egidio 23, a FIRENZE, avrà luogo un incontro di riflessione aperto incentrato sullo scambio epistolare di Aldo Moro e Giorgio La Pira, presentato nel volume intitolato “Moro e La Pira. Due percorsi per il bene comune”, edito da Polistampa (Firenze 2017 - i Libri della Badia).

Si tratta di una riflessione particolarmente sentita dalla Fondazione Giorgio La Pira, che nel 40° anniversario della morte di Aldo Moro, intende sottolineare un passaggio molto importante per lo studio e la memoria degli anni e delle azioni che coinvolsero i due illustri statisti. Moderati da Marco Luppi, dell’Istituto universitario Sophia di Loppiano, interverranno Sandro Rogari e Bruna Bagnato, dell’Università di Firenze, Università di Firenze, Eugenia Corbino, dell’Istituto storico toscano della Resistenza, e Mario Primicerio, presidente della Fondazione Giorgio La Pira.

Oltre a condividere simili radici nell’educazione e nella formazione giovanile, che ebbe anche sbocco comune nelle esperienze della Federazione universitaria cattolica italiana di cui fu assistente nazionale Giovanni Battista Montini, futuro papa Paolo VI, La Pira e Moro furono accomunati da un’attiva collaborazione alla Costituente e da una prorompente aspirazione ad obiettivi di pacificazione globale, pur offrendo contributi differenziati e complementari nella storia politica del Paese. La loro testimonianza è inoltre ritenuta esemplare per la Chiesa, che per entrambi ha aperto processi di beatificazione che ne tracciano spunti di contemporanea “santità laicale”, un concetto richiamato recentemente anche nell’Esortazione apostolica “Gaudete et exsultate”di papa Francesco.

Per ogni eventuale ulteriore notizia in merito, è possibile consultare la sezione “Notizie recenti” del sito della Fondazione La Pira ed i canali Facebook eTwitter attivi per conto della stessa Fondazione la quale, su semplice richiesta, invia anche una periodica newsletter contenente notizie ed eventi in merito alla figura di Giorgio La Pira.

Redazione Nove da Firenze