Gianni Greco a La Zanzara, il Sondazzo del "G" su Radio 24

Ogni giorno in onda le sue telefonate storiche, fra un mese nuovi scherzi e personaggi


Torna in onda il “G” e il suo celebre “Sondazzo”, programma storico della radiofonia italiana, che nato in Toscana è diventato cult a livello nazionale.
Il “G”, nome d’arte di Gianni Greco, ha esordito come musicista e a metà degli anni ottanta ha inventato il “Sondazzo”, il suo prodotto di maggior successo. Vinse tra l’altro per due volte il premio Pegaso come miglior programma radiofonico toscano.

La Zanzara di Giuseppe Cruciani e David Parenzo, a partire da questa settimana, manderà in onda con cadenza praticamente giornaliera le telefonate del “G”, prima quelle storiche poi le nuove incursioni.

Incredibilmente il "G" è riuscito a mantenere segreto questo ritorno, i vecchi ascoltatori che oggi lo seguono sui numerosi profili e pagine Social creati dall'artista toscano trovano finalmente una risposta alla fatidica domanda "Oh Gie, ma ì Sondazzo un tu lo fai più?"
"Sono riuscito a tenere la bocca chiusa fino a oggi - sorride mefistofelico Gianni Greco - giorno d'inizio della collaborazione. Ma ora se ne parli pure..".

Il “Sondazzo”, che nel 1983 si chiamava “Abboccano!” ed era basato su provocazioni telefoniche in diretta, andava in onda su Radio Blu ed è stata forse la trasmissione più audace e provocatoria della storia della radio.
Durò fino al 2007 e poi per tre anni in Tv, mentre dal 1990 Gianni Greco portò il suo show in teatro e in piazza, inventando una nuova forma di intrattenimento: atroci telefonate in pubblico basate su numeri forniti dagli spettatori.

L'idea ebbe vari tentativi di imitazione, compreso, nel 2000 il programma di Rai Due, Libero. Ora, dopo qualche anno di assenza, ma la presenza costante sul web dalla voce di WikipediaFacebook, anche il ritorno in radio del “Sondazzo”. Attesissimo. Imperdibile. 

Antonio Lenoci