Firenze, arrestati ladri di porcellane

Blitz della Polizia dopo che è scattato l'allarme: in manette due italiani che stavano svuotando una cantina in pieno centro storico


Stavano svuotando una cantina quando è scattato l’allarme sul telefonino del proprietario: le volanti sono subito intervenute

Sabato sera la Polizia di Stato ha arrestato due cittadini italiani di 40 e 51 con l’accusa di furto aggravato in concorso.

Intorno alle 23 è scattato un rilevatore di movimento collegato all’allarme di una cantina in pieno centro storico. Il proprietario ha ricevuto l’allert sul proprio telefonino e ha dato subito l’allarme al 113.

La volante di zona è intervenuta immediatamente: gli agenti hanno notato la porta della cantina sfondata e senza fare rumore sono scesi per le scale dello stabile.

In un attimo hanno sorpreso i due ladri all’opera con tre zaini pieni di oggetti di porcellana avvolti nella carta di giornale. In totale erano riusciti a prendere almeno 25 pezzi.

I due soggetti, entrambi già noti alle forze di polizia, sono finiti in manette.

Redazione Nove da Firenze