Rubrica — Agroalimentare

"Fermento", nasce un nuovo spumante tutto toscano

Il lancio del prodotto della cooperativa Valvirginio Cantina Sociale Colli Fiorentini è un tour per valorizzare le eccellenze del territorio. "Prima" a Montespertoli l'8 luglio


Montespertoli, 6 luglio 2020 - Uno spumante tutto toscano, a km zero. L’ultimo nato nella cooperativa Valvirginio Cantina Sociale Colli Fiorentini è Fermento ed una novità per il settore perché le uve di questo spumante provengono tutte dal comune di Montespertoli e il processo di spumantizzazione avviene direttamente nelle sue cantine e non in altre regioni.

Il lancio vuole essere l’occasione di ripartenza per tutto il territorio, in un tour dal titolo “C’è Fermento nell’aria” che tocca ristoranti, enoteche e locali del luogo e che mercoledì 8 luglio sarà presentato in prima battuta all’Enoteca e Bistrot I’Licchio in via Roma 5, alle ore 19 nel centro di Montespertoli.

Interverranno il presidente della Cooperativa, Ritano Baragli, e il Sindaco di Montespertoli Alessio Mugnaini.

"La sfida vera di questo momento è puntare sulla territorialità e sui prodotti di eccellenza: questo spumante, non solo nasce dalle nostre uve ma tutta la produzione rimane all'interno del nostro territorio. Possiamo dire che è made in Montespertoli al 100%”, dichiara il Sindaco Alessio Mugnaini

La caratteristica di Fermento è la territorialità, oltre a un processo di spumantizzazione in loco reso possibile grazie a un importante investimento per l’adeguamento delle attrezzature. Trebbiano toscano e Malvasia del Chianti sono le uve da cui nasce Fermento, raccolte e subito portate in cantina per evitare tutti i processi ossidativi che danneggerebbero il prodotto.

“Stiamo vivendo un periodo difficile e incerto ed è questo il momento di unire le forze per ripartire - commenta il presidente Ritano Baragli - Abbiamo quindi deciso che il lancio del nostro nuovo prodotto debba essere una opportunità per tutto il territorio, per dare occasioni di rilancio anche a quelle attività economiche che soffrono la crisi causata da questa pandemia. Vogliamo dare il nostro contributo, valorizzando le belle realtà e le eccellenze della ristorazione che popolano questa area, come a Montespertoli. Questo prodotto nasce con una visione nuova del mercato, per un pubblico giovane che apprezza la qualità e allo stesso tempo accoglie positivamente le novità quando queste sono anche garanzia di sostenibilità ambientale e tipicità”

Redazione Nove da Firenze