Erasmus plus a Creta per il Russell-Newton

Studenti del Russell-Newton in visita a Chania, per condividere riflessioni sui temi attuali di discriminazione e inclusione


Dal 22 al 28 aprile si è svolta la mobilità a Creta prevista dall'Erasmus plus che coinvolge Italia, rappresentata dal Russell -Newton di Scandicci, Germania, Grecia e Romania. Lo scambio è finalizzato a riflettere sui temi di discriminazione ed inclusione e sulla ricchezza della diversità nella natura, nella storia, nell'arte, nella lingua, nella gastronomia.

Alla mobilità cretese hanno partecipato il Dirigente scolastico, Anna Maria Addabbo, la prof.ssa Elsa Bozzaotra e il prof Luca Gargiulo, e 4 ragazze. Il viaggio è stato una tappa di un lungo e impegnativo percorso didattico, che coinvolge 12 studentesse e studenti provenienti dal diverse classi terze, durante il quale è stato approfondito il mito di Europa e il fondamento matematico della filosofia pitagorica.

Ospite della Terza Scuola Superiore di Chania, il gruppo internazionale ha avuto la possibilità di visitare le antiche vestigia della civiltà minoica a Cnosso, l'urbanistica stratificata di Chania, antico dominio veneziano, l'impervio monastero ortodosso di Agia Kyriaki a Varypetro, dove le consorelle vivono in armonia con la natura, il centro sociale di Chania, che offre sostegno ai rifugiati con azioni di volontariato, le diverse strutture religiose, ortodossa, cattolica ed ebrea, che convivono nel tessuto cittadino.

L' atmosfera calorosa e coinvolgente, che si ispira all'antica sacralità dell'ospite nella cultura greca, ha suscitato emozioni che, sedimentate, potranno diventare educazione permanente alla tolleranza e al rispetto e apertura verso la dimensione europea.

Prossimo appuntamento a Firenze alla fine di ottobre con la terza mobilità dell'Erasmus plus.

Redazione Nove da Firenze