"Digital Service Leone" ha inaugurato la nuova sede

Donna-Innovazione-impresa-università-territorio, le parole d'ordine della Start-Up fiorentina, alla presenza del Sindaco di Firenze e con la palestra di intraprendenza dell'Università


FIRENZE, 11 luglio '19 – E’ stato il Sindaco di Firenze Dario Nardella ad inaugurare la nuova sede di Digital Service Leone insieme alle fondatrici della start-up innovativa fiorentina, Elena Pozzi, amministratore unico di Leone SpA e Paola Castellacci, amministrare delegato di Var Group Digital; all’evento, era presente anche il prorettore Andrea Arnone. L’inaugurazione, si è tenuta ieri pomeriggio, alla fine della due giorni di "Palestra di Intraprendenza" con studenti dell'Università di Firenze e dipendenti dell’azienda.

Digital Service Leone s.r.l., è uno dei pochi esempi di Start-up innovativa italiana che nasce capitalizzata con 1,25 milioni di Euro, coinvolge due imprese di eccellenza dell'area metropolitana fiorentina e nasce dall'idea di due donne imprenditrici: Elena Pozzi, amministratore unico di Leone SpA, azienda metalmeccanica storica fiorentina leader nel settore dei prodotti per ortodonzia e implantologia dentale e Paola Castellacci, amministrare delegato di Var Group Digital, la divisione di servizi per la comunicazione e l’esperienza digitale di Var Group, uno dei principali partner in Italia capaci di guidare le aziende verso la trasformazione digitale.

Fondata nel gennaio 2019, ha lo scopo di fornire ai dentisti, attraverso una piattaforma digitale, trattamenti ortodontici innovativi e invisibili personalizzati sul paziente. Questi trattamenti vengono effettuati con manufatti, prodotti dalla start-up, attraverso tecnologia digitale con scanner e stampanti 3D, con la costante supervisione di tecnici specializzati.

In occasione dell’inaugurazione, a dimostrazione del forte legame con il territorio dell’azienda e della fiducia nel legame virtuoso innovazione-impresa-università, trenta studenti universitari, insieme a una decina di dipendenti dell’azienda, suddivisi in gruppi di lavoro, si sono cimentati – nelle giornate di martedì e di ieri -, nella sfida lanciata sul campo dalla Digital Service Leone: le strategie di lancio di un prodotto di ortodonzia sul mercato e la sua sostenibilità in termini di tutela ambientale.

La Palestra di Intraprendenza, che fa parte delle iniziative promosse dall'Università di Firenze nell'ambito delle attività di orientamento al lavoro per i propri studenti e laureati, è un programma intensivo di due giorni, nel quale gli studenti, insieme a rappresentanti dell’azienda, collaborano all'interno di un processo creativo con l'obiettivo di individuare soluzioni innovative in risposta a problemi reali. Gli studenti apprendono la metodologia del Design Thinking e utilizzano anche il metodo del LEGO Serious Play® che nasce proprio per facilitare processi di comunicazione, condivisione e generazione di idee.

Redazione Nove da Firenze