“Crocerista” borseggiato a Firenze

Mentre la vittima stava sporgendo denuncia, la Polizia ha arrestato il presunto responsabile mentre tentava di prelevare ad un bancomat con una carta di credito rubata. Ruba merce in un negozio d’abbigliamento, arrestato dalla Municipale. Fermato sabato in centro, processato per direttissima. Arresto convalidato e divieto di dimora a Firenze


Nei giorni scorsi la Polizia di Stato ha arrestato un cittadino romeno di 32 anni al momento ritenuto responsabile del reato di indebito utilizzo di carte di credito e della ricettazione di diversa refurtiva rubata poco prima ad un turista americano nei pressi di piazzale Montelungo. Nel primo pomeriggio di sabato, il 32enne - peraltro già noto alle forze di polizia proprio per reati contro il patrimonio - era stato notato dagli agenti della Polizia Ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella in prossimità di un bancomat in Via Nazionale. I poliziotti si sono subito insospettiti quando lo hanno visto inserire e digitare più volte il pin all’ATM. I loro sospetti hanno poi trovato conferma quando, durante il controllo, hanno scoperto che la tessera utilizzata risultava di fatto intestata ad un’altra persona. Proprio in quel preciso istante il proprietario della carta di credito era negli Uffici della Polfer di Santa Maria Novella, a denunciare il furto del proprio zaino. L’episodio era avvenuto poco prima nei pressi di Piazzale Montelungo, dove la vittima, al momento della discesa da un autobus di linea, era stata derubata dello zaino con all’interno una macchina fotografica, il portafogli contenente documenti personali e quattro carte di credito, più di 800 dollari e 50 euro in contanti.Durante l’operazione, oltre alla refurtiva, la Polizia Ferroviaria ha rinvenuto addosso alla persona fermata ulteriore denaro contante (tra cui anche 300 pesos messicani) e altre tre carte di credito di sospetta provenienza furtiva (poiché intestate a terze persone). Il proprietario dello zaino è rientrato subito in possesso del maltolto ed è potuto così ripartire per la sua crociera in Italia. Per quanto riguarda il cittadino romeno, dopo la convalida dell’arresto, il Tribunale di Firenze ha disposto nei suoi confronti la misura della custodia cautelare in carcere.

Ha tentato la fuga dopo un furto in un negozio in via dei Cerretani, lo ha fermato e arrestato la Polizia Municipale. È successo sabato a un cittadino straniero che aveva tentato di uscire dall’esercizio commerciale, dopo aver sottratto articoli per un totale di 170 euro. Il sistema di allarme è entrato in funzione e una commessa ha richiesto di visionare la borsa che teneva al collo. L’uomo allora si è dato alla fuga, inseguito dalla commessa che è riuscita a recuperare due dei tre articoli rubati. Una pattuglia della zona centrale è intervenuta e è riuscita a raggiungerlo in piazza Antinori, recuperando anche il terzo oggetto rubato. È stata la commessa, chiamata sul posto, a riconoscere l’uomo come responsabile del furto; successivamente la store manager ha sporto querela e a lei è stata riconsegnata la merce rubata. L’uomo è risultato avere altri precedenti per furto aggravato, rapina impropria con divieto di dimora nel Comune di Firenze e per quanto previsto dalle norme in regola con l’immigrazione. Dopo l’arresto, si è svolto il processo per direttissima. L’arresto è stato convalidato e reiterato il divieto di dimora nel Comune di Firenze.

Redazione Nove da Firenze