Caldo a Firenze: codice rosso oggi e domani, massime a 39°

Queste giornate a cavallo tra luglio e agosto stanno mettendo molti a dura prova. In funzione l'assistenza a casa e il servizio pasti a domicilio. Per martedì 4 agosto prevista pioggia


Siamo nel cuore dell'estate e il cuore dell'estate è molto caldo anche in questo anomalo 2020, segnato dalla pandemia da Coronavirus. Codice rosso a Firenze per le alte temperature nelle giornate di oggi 31 luglio e domani sabato 1 agosto quando la temperatura massima percepita dovrebbe raggiungere i 39 gradi. Queste giornate a cavallo tra luglio e agosto stanno mettendo a dura prova molti cittadini. Sudore, respirazione meno facile, spossatezza.

Domenica e lunedì si dovrebbe proseguire sulla falsariga del calore, anche se probabilmente un po' meno intenso mentre per martedì i meteorologi danno pioggia

Nei giorni scorsi, l'assessore comunale al Welfare Andrea Vannucci ha lanciato un appello perché ognuno faccia la propria parte. “Con afa e caldo aumentano disagi e difficoltà per i nostri anziani ma anche per persone fragili per vari motivi, penso a patologie croniche: il Comune mette a disposizione una serie di servizi di protezione ma invito tutti a segnalarci situazioni a rischio perché possano essere monitorate e prese in carico, è necessario l’aiuto e l’attenzione di tutti”, ha detto Vannucci.

Tra i servizi attivati ci sono i ricoveri di sollievo, ovvero i ricoveri finalizzati ad offrire alla famiglia l’opportunità di alleggerire per un periodo di tempo determinato l’impegno di cura. Sono in funzione anche l’assistenza a casa, i pasti a domicilio, la teleassistenza e il progetto Soli Mai (promosso dalla Fondazione Montedomini col contributo della Fondazione Cr Firenze e con la collaborazione del Comune) finalizzato al sostegno di anziani soli residenti nella città di Firenze attraverso una rete di associazioni di volontariato.

C’è anche la possibilità di segnalare, da parte dei medici di famiglia, gli anziani ultra settantacinquenni soli in condizione di fragilità per l’inserimento nel servizio di sorveglianza attiva (monitoraggio telefonico periodico, rafforzato nei periodo di ondata di calore) gestito dalla Società della salute di Firenze in convenzione con l’Asp Firenze Montedomini.

Redazione Nove da Firenze