Rubrica — Spettacolo

Bagno a Ripoli, un film dedicato al Genio di Leonardo

Oggi e domani l'Antico Spedale del Bigallo si trasforma in un set cinematografico per la pellicola girata dal regista fiorentino Alessandro Sarti. Nel cast Cenci, Morozzi e Forconi. Tra le comparse il sindaco Casini


Ciak, si gira! all’antico spedale del Bigallo. Fino a domani la struttura medievale immersa nel verde delle colline ripolesi si trasforma in un set cinematografico. Sono iniziate stamani le riprese del film “Quel gran genio del mio amico”, nuova pellicola firmata dal regista fiorentino Alessandro Sarti dedicata a Leonardo Da Vinci a cinquecento anni dalla morte. Nel cast nomi di spicco del panorama artistico toscano e non solo come Athina Cenci, Daniela Morozzi e l’attore grassinese Sergio Forconi nei panni di Leonardo. Tra le comparse, in abiti rigorosamente cinquecenteschi, anche il sindaco Francesco Casini.

“Cosa non si fa – commenta Casini sorridendo – pur di portare in alto il nome di Bagno a Ripoli. Scherzi a parte, siamo davvero felici di contribuire con il nostro splendido Bigallo alla realizzazione di un omaggio al genio di Leonardo. Una grande opportunità per promuovere e valorizzare il nostro territorio con le sue bellezze e il suo patrimonio artistico. E l’occasione di fare qualcosa di concreto per una buona causa dal momento che il film sosterrà Cure2Children. Per questo, ringrazio di cuore Alessandro che è riuscito pure a convincermi e a portarmi sul set”.

Per due giorni la cucina monumentale del Bigallo diventerà un’osteria cinquecentesca frequentata da una vivace e movimentata compagnia di avventori. Il film, frutto di una produzione indipendente, ripercorre gli ultimi anni di vita di Leonardo, con una trama romanzata. Leonardo ha perso il suo genio ma grazie all’amore per la sua governante Lisetta (la Monnalisa?) saprà risollevarsi.

“Oltre alla tappa al Bigallo, le riprese si svolgeranno a Firenze, Vinci, Pelago, Rufina e Pontassieve. La città metropolitana – spiega il regista Sarti – è l’altro grande protagonista del film, con luoghi e ambienti di grandissimo pregio e bellezza. Non solo, accanto ai molti volti noti dello spettacolo e agli attori professionisti, contiamo sulla collaborazione di tanti figuranti e comparse locali che portano nel film le caratteristiche e le tipicità del posto. Anche questo significa fare arte, promuovere la cultura e valorizzare l’identità di un territorio”.

Nel mese di novembre è prevista la fine delle riprese. L’uscita del film nelle sale è attesa per l’inizio del nuovo anno. La realizzazione della pellicola si svolge con la preziosa collaborazione di Cure2Children. In allegato alcune immagini delle riprese di stamani. 

Redazione Nove da Firenze