Pitti, L’altro Uomo Party con Boy George al Tenax

Domani, giovedì 12 gennaio (apertura ore 22,30). Special Appareance: Mauro Galligari.


MUSICA — E’ Boy George la star del Pitti firmato Tenax . Sempre molto atteso l’appuntamento di inizio anno firmato Tenax, nell’ambito della manifestazioni legate a Pitti Immagine Uomo.
Anche questa volta “L’altro uomo party” propone una stella di prima grandezza del nightclubbing internazionale. Ad animare la consolle del locale di via Pratese giovedì 12 gennaio ci sarà infatti Boy George.
L’artista in questo periodo è impegnato nel mettere nuovamente in piedi i Culture Club in vista del prossimo trentesimo anniversario della fondazione della band. Si tratta dunque di un incontro appropriato visto che anche il Tenax festeggia quest’anno il suo trentesimo compleanno.
Tutti ricordano Boy George per canzoni di successo come «Karma Chameleon» o «Do you really want to hurt me», ma il leader dei Culture Club, ormai da oltre dieci anni, è anche un dj di successo mondiale. Si esibirà al Tenax come guest star per un dj set esclusivo: l’icona pop che ha fatto ballare intere generazioni negli anni 80 continua a farlo tuttora anche dietro la consolle, girando i locali più importanti di tutto il pianeta.
Boy George intanto ha smentito qualsiasi voce lo volesse all’interno del cast di Celebrity Big Brother. La star ha dichiarato di non essere coinvolto in nessun tipo di accordo o contratto con la produzione del reality show, che tornerà già a partire dal 5 gennaio 2012. Secondo alcune indiscrezioni il cantante aveva accettato di far parte dello show di Channel 5 attraverso Twitter, aggiungendo che non si sarebbe esibito con il Culture Club, ma poi è arrivata la smentita dallo stesso cantante. Già il mese scorso, però, era circolata la voce che l’artista aveva chiesto 1 milione di sterline per apparire nella casa di Celebrity Big Brother insieme ad altre star.

George Alan O’Dowd – vero nome di Boy George – nasce a Londra il 14 giugno 1961. Dopo essere stato il cantante di Culture Club dall’82 al ’86, esordisce con una carriera solista nel 1987 con l’album SOLD. Seguono TENSE NERVOUS HEADACHE (1988) e BOYFRIEND (1989), realizzato però solo per il mercato europeo, mentre per quello americano la casa discografica Virgin decide di accorpare il secondo e il terzo lavoro facendoli uscire in un unico disco dal titolo HIGH HAT, sempre del 1989. Due anni dopo viene pubblicato THE MARTYR MANTRAS.
In Inghilterra nel frattempo forma un nuovo gruppo, i Jesus loves you, e fonda una propria etichetta discografica, la More Protein, attraverso la quale – sotto lo pseudonimo di Angela Dust – incomincia anche una carriera da produttore. Nel 1995 esce CHEAPNESS AND BEAUTY e – dopo un silenzio durato quattro anni – viene pubblicata la collezione di pezzi rari UNRECOUPABLE ONE MAN BANDIT.
Durante il resto degli anni Novanta, Boy George lavora anche come dj in vari club – sia in Inghilterra sia in America – e il suo lavoro viene raccolto nel disco ESSENTIAL MIX del 2000. Di due anni più tardi è invece U CAN NEVER BE 2 STRAIGHT.
Tra il 2003 e il 2004, Boy George dà vita a un altro progetto musicale, quello dei The Twin, in realtà più una sorta di copertura per il rilancio della sua carriera solista dopo lo scioglimento – a seguito di una breve reunion – dei Culture Club. Pubblica così l’album YUM YUM e un EP intitolato proprio THE TWIN.
Nel 2005 esce STRAIGHT EP, lavoro contenuto nell’autobiografia “Straight”.
Dopo vari problemi giudiziari legati all’uso di sostanze stupefacenti, iniziano i problemi personali del musicista che a maggio 2008 viene addirittura fotografato mentre vende magliette in un mercato di Londra.
Nel 2010 realizza il suo nuovo capitolo discografico, ORDINARY ALIEN, che anticipa la reunion dei Colture Club, prevista per il 2012 con un nuovo disco (in collaborazione con Mark Ronson) e un nuovo tour.

apertura ore 22,30.

Questi i prezzi: 18€ con drink in lista (lista aperta dalle ore 22,30 alle ore 24,30) e 20 € intero con drink, tavoli 30 € a persona (tutte consumabili e nell’acquisto delle drink).

Redazione Nove da Firenze