Arezzo: urgono concorsi per i ruoli vacanti all'Ospedale San Donato

Lucia Tanti, assessore alle politiche sociali e sanitarie: “Dopo Sergio Bracarda in Umbria, un altro ‘addio’ pesante, serve altro per ammettere che il sistema è in crisi?”


Importanti reparti dell’ospedale San Donato giacciono senza dirigenza o con dirigenti ormai prossimi alla pensione, occorre indire concorsi per coprire tutti i ruoli vacanti. La Chirurgia Generale, ad esempio, necessita di un nuovo responsabile, ma servono soluzioni anche per la guida dei reparti di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale.

“La dottoressa Valeri, in occasione della conferenza di zona dei sindaci che si è svolta giovedì 2 agosto, ci ha salutato. Confermando che dal primo settembre non sarà più operativa in Toscana ma eserciterà le sue competenze in Liguria. Un altro pezzo importante, dopo Sergio Bracarda in Umbria, lascia la sanità aretina per portare la propria professionalità in un altra regione -interviene Lucia Tanti, assessore alle politiche sociali e sanitarie- Questa perdita è pesantissima e nel ringraziare Antonella Valeri per tutto quello che ha fatto con appropriatezza e grande disponibilità, non possiamo non sottolineare ancora una volta che tutte queste ‘fughe’ sono il segno evidente di un sistema in piena crisi di identità, di prospettiva e privo di disegno politico. C’è un detto: ‘le persone scelgono con le gambe’ e qui le gambe dei professionisti scelgono di andarsene. Serve altro per fare sì che la Regione Toscana si fermi e inizi a fare un esame di coscienza complessivo e condiviso?”.

I Popolari per Arezzo invitano l’Asl8 a completare gli organici del polo ospedaliero cittadino, con l’obiettivo di individuare primari in grado di mantenere elevata la qualità del servizio e delle cure mediche.  L’invito è ad attivarsi per individuare dirigenti con comprovate esperienze professionali e, per riuscirvi, urgono concorsi per una selezione ampia e ben divulgata, che possa portare al San Donato nuove risorse umane.

Redazione Nove da Firenze