Apprensione per i Pini di Santa Maria Novella

Per le vostre segnalazioni scrivete a nove@nove.firenze.it


 Alcuni cittadini sono in apprensione per le nuove alberature di Santa Maria Novella che, tra la vecchia Pensilina di Toraldo ed i cantieri per la nuova Linea 3 della Tramvia, hanno sostituito i pini abbattuti nei mesi scorsi. 

"Le piante come tutti gli organismi viventi hanno bisogno di nutrimento, acqua e cure con regolarità e attenzione. Proprio quanto è totalmente mancato ai giovani pini di piazza della Stazione" commenta Grazia Galli, dell'Associazione Progetto Firenze che aggiunge "Piantati in fretta ai primi di novembre con un raid notturno e annunciati con l’orgoglio di aver superato la difficoltà maggiore: “trovare 20 pini domestici perfettamente uguali e ben formati per garantire una immediata omogeneità”, stanno già seccando per l’incuria e la mancanza di acqua. Giardinieri non ci si improvvisa, si sa, e a quanto sembra neanche amministratori".

Rilanciamo la segnalazione agli esperti del settore che in Toscana non mancano, con il vivaismo che caratterizza un mercato di eccellenza internazionale.

Redazione Nove da Firenze