Acque maleodoranti dal colore bianco-verde nell'Empolese, interviene l'Arpat

Lo scarico anomalo proveniva dalla lavorazione di prodotti animali, sanzionata una ditta


I tecnici del Dipartimento Arpat del Circondario Empolese sono intervenuti, su richiesta della Polizia Municipale, per la presenza di acque di colore anomalo nel Rio Piovola, a valle del sottopasso di Via Cherubini (Empoli), provenienti dal Rio Piovolino, corso d’acqua destinato a raccogliere le acque piovane.

Dalle indagini, comunica Arpat, è emerso che le acque maleodoranti di colore bianco-verde provenivano da un’attività di lavorazione di prodotti animali e confluivano nel Rio Piovola dai diversi punti di rottura della relativa tubazione di scarico in cemento posta sul lato sinistro idrografico del Rio Piovolino.

Le acque reflue sversavano nel Rio Piovolino a causa delle perdite dalla tubazione danneggiata nell’ottobre 2018 durante i lavori di manutenzione del rio eseguiti dal Consorzio di Bonifica.

I tecnici di ARPAT hanno prelevato campioni di acqua lungo il percorso dei reflui della ditta e dal Rio Piovolino; le analisi hanno confermato la provenienza dello scarico.

Per le irregolarità riscontrate a carico della ditta sono state fatte le dovute comunicazioni alle competenti amministrazioni e sono stati assunti i conseguenti atti sanzionatori.

Redazione Nove da Firenze