Sondaggio Nove da Firenze su amministrative vittima di 'brogli'


Doveva essere uno strumento per sondare l'umore, e quindi le possibili inclinazioni di voto, dei fiorentini in vista delle prossime amministrative del 6 e 7 giugno. E invece è diventato il 'giocattolo' nelle mani di qualche internauta che nella giornata di oggi non ha trovato niente di meglio da fare che votare per ben 400 volte di seguito lo stesso candidato.
Risultato: sondaggio falsato e ritirato dalla pagina di Nove da Firenze.
Dispiace, soprattutto per quei lettori (ed erano stati tanti) che in questa prima settimana di permanenza del quesito sulle prossime amministrative avevano dato il loro contributo, votando per questo o quel candidato. Dispiace, perché le prime indicazione emerse dopo un migliaio di voti parlavano di un Valdo Spini in pole position e di un testa-a-testa fra Matteo Renzi e Giovanni Galli per la seconda posizione.
Qualcuno aveva sollevato dei dubbi sui dati. Su www.sondaggipoliticoelettorali.it è possibile visionare un sondaggio realizzato da Ispo per il Corriere della Sera e pubblicato nella giornata di ieri che parla di un terzo dell'elettorato del Pd in fuga verso altri partiti o il non voto. Mentre un altro sondaggio realizzato da Lorien Consulting srl per E'-TV e reso noto una settimana fa circa parla di un ricorso al ballottaggio per l'assegnazione del Comune di Bologna.
Perché quindi considerare ipotesi irreale un ballottaggio fra Spini e Renzi (o Galli) per Palazzo Vecchio? Ma soprattutto, perché boicottare uno strumento che poteva essere utile a tutti, cittadini in primis, 'bombardandolo' di voti?
Le risposte a questi quesiti arriveranno forse il 6 e 7 giugno.

Redazione Nove da Firenze