Calcio: L’Arezzo cade anche a La Spezia, 3 a 1 per i liguri


Il ritorno di Antonio conte non cambia la situazione con l’Arezzo che cade anche a La Spezia , 3 a 1 per i liguri e amaranto che sprofondano sempre di più in classifica. Vittoria meritata dei bianconeri contro un Arezzo modesto ed addirittura imbarazzante in fase difensiva. Il tecnico Conte disattende le dichiarazioni bellicose della settimana rinunciando all’annunciato 4-2-4 che in realtà e un più classico 4-4-2 con Bremec in porta, retroguardia con Capelli e Sussi esterni, Ranocchia e Terra centrali, in mediana Di Donato e Goretti che viene preferito a Roselli, sugli esterni Bondi e Croce, in attacco Volpato e Floro Flores. Parte dunque dalla panchina Martinetti , in tribuna Barbagli per un infortunio dell’ultim’ora.
Dall’altra parte mister Soda a parte gli squalificati Rossi e Confalone ha tutti gli effettivi a disposizione e si presenta con Santoni tra i pali, davanti a lui Giuliano,Scarlato, Pecorari e Nicola, centrocampo con Saverino, Frara, Padoin e Alessi, le punte sono Varricchio e Guidetti. Si gioca in un “Picco” come la solito molto caldo e che registra per l’occasione il tutto esaurito.
Passano appena due minuti e Goretti intercetta il pallone con una mano, giallo per il centrocampista e punizione poco oltre al limite. Palla a Guidetti che lascia partire un gran tiro che sbatte sulla traversa, il più lesto di tutti è Varricchio che di testa ribadisce in rete. Avvio terribile dunque per gli amaranto che però al 7’ trovano il pareggio grazie a Capelli che raccoglie un assist di Ranocchia e tutto solo sull’out di sinistra infila Santoni. Secondo gol stagionale per il difensore che permette all’Arezzo di rimettersi subito in carreggiata. Un minuto più tardi ancora protagonista Varricchio che hai sui piedi la palla del nuovo vantaggio ma cicca clamorosamente la conclusione. Dopo la fase iniziale caratterizzata da continue emozioni, le due squadre riprendono fiato ma l’Arezzo alla mezz’ora ad avere una ghiotta occasione per portarsi avanti, cross dalla sinistra di Croce per Floro Flores che in piena area calcia malissimo mandando il pallone alle stelle. Al 38’ la difesa aretina va incredibilmente in bambola, prima Sussi, poi Ranocchia ed infine Terra non riescono ad allontanare la palla che finisce a Guidetti che di testa beffa Bremec. Davvero censurabile nell’occasione la retroguardia dell’Arezzo che ce la mette tutta per far segnare il capitano bianconero. Per gli amaranto piove sul bagnato visto che subito dopo l’arbitro Ciampi caccia il tecnico Conte reo di aver protestato in maniera eccessiva. Si va al riposo con lo Spezia in vantaggio per 2 a 1.
Si riprende da dove si era finito con i liguri che nei primi minuti della ripresa sfiorano più volte il terzo gol, all’8’ Sussi confeziona un assist incredibile per Guidetti ma provvidenziale è il salvataggio alla disperata di Capelli. Un minuto dopo Varricchio scavalca Bremec con un delizioso pallonetto e Ranocchia è costretto a salvare in angolo. L’Arezzo prova a reagire e per poco Bondi con una velenosa punizione a girare non supera Santoni ma la sfera finisce di un niente a lato. Al 17’ la squadra di Soda chiude la partita, capitan Guidetti ridicolizza l’inguardabile difesa amaranto , la sua conclusione è respinta da Bremec che però non può niente sul tap-in decisivo di Varricchio. È la rete che sancisce la vittoria dei padroni di casa e la disfatta dei toscani, che non riescono ad accorciare neppure le distanze nonostante l’espulsione di Pecorari al 27’ per doppia ammonizione la seconda dopo un brutto fallo su Floro Flores. Da segnalare per la cronaca una traversa di Volpato a tu per tu con Santoni e quasi allo scadere lo show del brasiliano Do Prado, da poco entrato, che si beve quattro giocatori avversari ma il suo tiro incoccia su Ranocchia. Dopo cinque inutili minuti di recupero Ciampi decreta la fine , Spezia batte Arezzo 3 a 1, per gli amaranto c’è solo da sperare che questo campionato disgraziato finisca il prima possibile.
Spezia: Santoni, GIuliano, Scarlato, Pecorari, Nicola, Saverino, Frara, Padoin( 25st Do Prado ), Varricchio(38st Ponzo), Alessi(30st Gorzegno), Guidetti.
A disp:Mondini, Colombo, Quadri.
All. Antonio Soda.
Arezzo: Bremec, Capelli,Ranocchia, Terra,Sussi, Goretti, Di Donato, Bondi(11st Cavagna), Volpato,Croce(28st Martinetti), Floro Flores(44 st Grabbi ).
A disp. Lanza, Conte,Lopez, Togni .
All. Antonio Conte.
Arbitro: Ciampi di Roma 1.
Assistenti: Dattrino di Torino – Italiani di L’Aquila.
IV uomo: Gallone di Alessandria.
Marcatori: 3pt e 17st Varricchio, 7pt Capelli, 38pt Guidetti.
Ammoniti: Goretti, Padoin, Pecorari, Giuliano, Martinetti.
Espulsi: Pecorari e il tecnico dell’Arezzo Antonio Conte.
Angoli: 6 a 5 per lo Spezia.
[Alessandro Bianchi]

Redazione Nove da Firenze